100 milioni di canzoni su iTunes Music Store: premiati solo gli americani?

di |
logomacitynet696wide

Apple pubblica un elenco di vincitori che, seppur parziale, vede premiati solo statunitensi con l’iPod “speciale” del concorso dei 95.000.000 / 100.000.000 di brani venduti su iTMS.

Atteso ancora sulle pagine localizzate per i britannici, per i francesi e per i tedeschi, l’elenco dei vincitori degli iPod “speciali” messi in palio da Apple è finalmente apparso nella pagina dedicata alla madrepatria (di Apple).

Dai 23 nomi dei vincitori, post 100milionesima canzone di iTMS, e soprattutto dalle residenze degli stessi appare che a godere degli iPod in premio sarebbero stati solo statunitensi, tra l’altro con una distribuzione geografica estremamente equilibrata tra tutte le aree del grande paese del nord America e con una selezione musicale ampia tra dischi delle major, dischi delle etichette indipendenti, pezzi delle pubblicità  iPod, etc.

Il perché questa lista sia incompleta non è dato sapersi, certo non si conoscono i 9 vincitori tra i 99 milioni e i 100 milioni, come anche molti altri, sapendo ormai che ogni 100.000 brani venduti veniva a essere premiato un acquirente di iTunes Music Store.

Provando ad ipotizzare, ci sovvengono due idee, o i vincitori mancanti non hanno autorizzato la pubblicazione del loro nominativo oppure i vincitori francesi saranno pubblicati solo nella relativa pagina francese e così via per le altre due nazioni che si giovano di un iTunes Music Store localizzato.

Di seguito la lista nota ad oggi dei vincitori con anche la curiosità  del brano acquistato proprio in coincidenza con il 100millesimo brano venduto:

100.000.000 (11/07/2004 ore 22:21) – Kevin Britten (Hayes, KS) “Somersault” (Dangermouse remix) di Zero 7

99.000.000 (10/07/2004 ore 08:50) – Evan Matthew Cobb (New Haven, CT) “Chain of Fools” di Fantasia

98.800.000 (09/07/2004 ore 20:12) – Daniel Chaparro (Glendale, NY) “Thank You” di Dido

98.400.000 (09/07/2004 ore 01:12) – Michael Saelee (Chicago, IL) “Electric Samurai” di Tomoyasu Hotei

98.300.000 (08/07/2004 ore 20:00) – Tavi Nathanson (Tarzana, CA) “Truly Madly Deeply” di Savage Garden

98.200.000 (08/07/2004 ore 16:34) – Robin Ferrier (Makawao, HI) “John Jacob Jingleheimer Schmid” di Disneyland Children’s Sing-Along Chorus & Larry Groce

97.800.000 (07/07/2004 ore 20:22) – Stephen Peterson (Allen, TX) “Rocket Ride” (LP Version) di Felix da Housecat

97.600.000 (07/07/2004 ore 13:40) – Kyle Adams (Muskegon, MI) “Into the West” di Howard Shore & Annie Lennox

97.200.000 (06/07/2004 ore 17:25) – Eric Waldbaum (Bellevue, WA) “Untitled 17” di J. Ralph

97.100.000 (06/07/2004 ore 13:35) – Greg Titus (Hillsboro, OR) “Future Love Paradise” di Seal

97.000.000 (06/07/2004 ore 09:07) – Chris Thomas (Oakland, CA) “I Can’t Sleep” di Clay Walker

96.900.000 (05/07/2004 ore 23:11) – Scott Johnson (Harrisburg, PA) “Tour de France” di Kraftwerk

96.800.000 (05/07/2004 ore 19:03) – Reid Blackman (Austin, TX) “Dawn Ray” di Ray Charles

96.700.000 (05/07/2004 ore 15:36) – Terry Ford (Tomball, TX) “Three Dog Night: The Complete Hit Singles” di Three Dog Night

96.500.000 (05/07/2004 ore 08:48) – James Hilliard (Dallas, TX) “Superstition” di Stevie Wonder

96.200.000 (04/07/2004 ore 12:55) – Eric Olson (Madison, WI) “I Don’t Like Mondays” di Bob Geldof & The Boomtown Rats

95.900.000 (03/07/2004 ore 20:13) – Allison Lipka (Nashua, NH) “I Need You” di Kristy Starling

95.800.000 (03/07/2004 ore 16:09) – Endjang Tanumihardja (San Francisco, CA) “The Moon & Antarctica” di Modest Mouse

95.700.000 (03/07/2004 ore 12:55) – David Schlesinger (Savoy, IL) “Shake Ya Tailfeather” di Murphy Lee, Nelly & P. Diddy

95.600.000 (03/07/2004 ore 08:41) – Chuck Majors (Oklahoma City, OK) “Are You Gonna Be My Girl” di Jet

95.300.000 (02/07/2004 ore 16:57) – Timothy Brister (Fort Collins, CO) “iTunes Originals – Alanis Morissette” di Alanis Morissette

95.100.000 (02/07/2004 ore 08:37) – Alan Hatcher (Buford, GA) “Comfortably Numb” di Scissor Sisters

AGGIORNAMENTO: manca ancora all’appello la pagina francese ma quella britannica e tedesca riportano lo stesso elenco che avete appena letto, quindi resta irrisolta la domanda che ci ponevamo riguardo a dei vincitori europei.