50 milioni di canzoni per iTunes Music store

di |
logomacitynet696wide

Apple annuncia di avere venduto 50 milioni di canzoni su iTunes Music Store. Il ritmo di vendita settimanale è quasi doppio rispetto a dicembre. Ancora nessun dato dalla promozione lanciata con Pepsi.

Apple tocca i 50 milioni di canzoni su iTunes Music Store. L’€™annuncio arriva direttamente da Cupertino con un comunicato ufficiale che precisa anche numerosi altri dettagli statistici di un’€™operazione, quella dello sbarco nel mondo della musica digitale, che sta avendo successo.

Secondo quanto riferisce Apple il ritmo di vendita delle canzoni su Internet è vertiginoso: 2,5 milioni alla settimana, un ritmo che si tradurrebbe in 130 milioni di canzoni l’€™anno. A dicembre il ritmo era sensibilmente più basso: 1,5 milioni di canzoni alla settimana; a settembre le canzoni vendute non superavano le 500.000 la settimana, un segnale che il mercato di iPod, il vero obbiettivo di vendita di Apple e uno dei regali di Natale preferiti in tutto il mondo, sta tirando la volata.

‘€œCon cifre di questo tipo – dice Jobs in un comunicato – è progressivamente sempre più difficile immaginare che ci siano altre realtà  in grado di pareggiare il successo di iTunes’€.

Ricordiamo che Napster, probabilmente il concorrente più pericoloso, a febbraio dichiarava di avere raggiunto vendite di 5 milioni di canzoni.

‘€œNapster – dichiara a C/Net Rob Schoeben, uno dei manager di Apple – sta conquistandosi una nicchia che produce nel settore dei servizi per abbonamento, ma non ha una significativa quota di mercato nell’€™ambito del mercato del download. In molti nel momento abbiamo iniziato questo business prevedevano che sarebbe stata una corsa con tanti terrificanti concorrenti. Dal nostro punto di vista non ci pare una corsa. Siamo i leader incontrastati in questo mercato’€.

Apple dai numeri rilasciati non include le canzoni regalate nella promozione organizzata con Pepsi. Apple, considerando anche questa iniziativa, calcolava di raggiungere 100 milioni di canzoni scaricate, ma secondo alcune fonti Pepsi avrebbe avuto alcuni problemi nell’€™avviare a pieno regime l’€™iniziativa promozionale.