7 nuove Sony Cyber-Shot: tanti megapixel e uscite HD

di |
logomacitynet696wide

Sony ha presentato 4 nuove fotocamere compatte e semi professionali appartenenti alle serie T e H, oltre a 3 fotocamere della serie W. Qualità  dell’immagine migliorata, uscite video in alta risoluzione, nuovi circuiti per il trattamento delle immagini e una compatta da 12 megapixel

Le nuove fotocamere della serie Cybershot Sony offrono una scelta vastissima tra dimensioni, prestazioni e capacità  di collegamento.
Ecco una panoramica dei modelli presentetati in queste ore.

Serie T: fotografie HD sul televisore
I due nuovi modelli ultra sottili da 8 megapixel della serie T100 e T20 saranno in vendita a 400 e 330 dollari rispettivamente in marzo e aprile, entrambi in grado di collegarsi tramite un cavo component (opzionale) a televisori HDTV per la visualizzazione delle fotografie.
Il modello più costoso T100 offre uno zoom ottico 5x e uno schermo da 3 pollici, invece il modello T20 dispone di uno zoom ottico 3x e di un display più contenuto da 2,5 pollici. Tutte e due i modelli dellla serie T dispongono di uno stabilizzatore di immagini e di una elevata sensibilità  ISO, ben 3200 ISO.

Per visualizzare le fotografie sugli schermi HDTV esistono tre opzioni possibili.
Il cavo componenent Sony VMC-MHC1 HD per il collegamento diretto delle fotocamere ai pannelli HDTV, la docking station Sony CSS_HD1 che include un cavo component e un telecomando. Infine il pacchetto Sony DPP-FPHD1 che offre il cavo component HD, la base di appoggio per la Cyber-Shot, il telecomando e una stampante anche questa dotata di output HDTV.
Questo pacchetto completo è stato progettato per completare qualsiasi sistema home theater, per visualizzare le foto e decidere immediatamente quali scatti meritano la stampa e quali no. La stampante fornita è in grado di realizzare una foto in 45 secondi e può essere posizionata sia orizzontalmente sia verticalmente.

Tra le tecnologie integrate nelle fotocamere ricordiamo il riconoscimento del viso, in grado di identificare fino a 8 volti in ogni singolo scatto, per regolare automaticamente bilanciamento e flash, messa a fuoco ed esposizione.

Con Sony Super Steady Shot invece sono assicurati buoni scatti anche in condizioni di luce scarsa. Lo stabilizzatore ottico compensa i movimenti della camera e stabilizza le immagini, permettendo così di scattare con tempi di esposizione prolungati. I risultati sono garantiti anche dall’abbinata con la soluzione Sony Clear Raw in grado di ridurre il rumore tipico delle foto eseguite in scarsità  di luce.

T100

Serie H
I modelli DSC H7 e H9 integrano sensori da 8,1 megapixel, output HDTV, zoom 15x e per solo per il modello H9 la funzione NightShot per scattare fotografie al buoi completo o quasi, questo secondo le dichiarazioni del costruttore.
Il target di riferimento della serie H sono i fotografi e le famiglie che desiderano eseguire prevalentemente scatti sportivi, per cui Sony ha sviluppato uan nuova tecnologia. Questa combina velocità  elevata dell’otturatore con un autofocus continuo e intelligente. Il risultato è che la fotocamera è in grado di mettere a fuoco soggetti in rapido movimento calcolando la posizione futura del soggetto stesso.

Entrambe le fotocamere integrano potenti lenti Carl Zeiss con zoom ottico 15x, presenti anche in questi due modelli il riconoscimento del viso (fino a otto in un’unica inquadratura) e l’output per visualizzare le fotografie sui televisori HDTV.

DSC_H9 e DSC-H7 saranno disponibili nel mese di aprile con prezzi indicativi di circa 480 dollari e 400 dollari rispettivamente. Ricordiamo che il cavo component per la visualizzazione su HDTV avrà  un prezzo di 40 dollari

serie H

Serie W
Al top di gamma troviamo il modello DSC-W200 la più compatta dotata di un sensore da ben 12 megapixel, seguita da DSC-W90 da 8 megapixel e infine il modello DSC-W80 da 7,2 megapixel. Tutte e tre offrono uno chassis in metallo, integrano uno schermo LCD da 2,5 pollici, mirino ottico e lenti Carl Zeiss con zoom ottico 3x. Tutte le tecnologie e le soluzioni viste fin qui negli altri modelli sono integrate e disponibili anche per la serie W: output HDTV, accessori per il collegamento e la stampa, riconoscimento del viso e sensibilità  ISO 3200.

Oltre a queste caratteristiche, le fotocamere della serie W integrano di serie funzioni e tecnologie per l’editing delle immagini, tra cui Sony Dynamic Range Optimizer per determinare istantaneamente i livelli ideali di esposizione e tonalità  di ogni scatto prima di applicare la compressione JPEG.
Tra le funzioni di ritocco integrate non mancano la correzioni degli occhi rossi e il ritocco della messa a fuoco, del colore e della luminosità .

Infine una nota circa il nuovo motore di calcolo integrato in tutte le nuove Cyber-Shot, il processore Bionz inizialmente utilizzato nelle camere digitali Alpha SLR di Sony. Oltre alla rapidità  di scatto, la nuova circuiteria rende molto più veloce l’accensione della fotocamera riducendo al minimo i tempi di risposta e allo stesso tempo i consumi della batteria. Con una carica completa il modello W90 è in grado di scattare fino a 350 foto, W80 fino a 340 e il modello W200 fino a 270 scatti.

Il modello W80 sarà  disponibile a marzo per circa 250 dollari e nei colori rosa, bianco, nero e argento. La versione W90 anche questa disponibile in marzo, costerà  circa 300 dollari in tonalità  nero e argento, infine il modello W200 costerà  400 dollari e sarà  disponibile in maggio in chassis grigio.

serie w

[A cura di L. M. Grandi]