AMD batte Intel nei dual core

di |
logomacitynet696wide

AMD Presenta i primi chip dual core per il mercato consumer e i test dicono che le prestazioni sono superiori a quelle della concorrenza Intel. Ma la velocità ha un costo.

Come previsto AMD ha introdotto ieri i suoi primi processori dual core per macchine desktop. Si tratta degli Athlon 64 X2, il cui top di gamma è il 4800+.

I chip, i primi rivolti al mercato più generale tra quelli prodotti dalla casa di Sunnyvale, concorrono direttamente con i Pentium D di Intel, presentati solo pochi giorni fa. La caratteristica principale è nel doppio nucleo di calcolo che porta il computer ad operare come se si trattasse di un sistema multiprocessore ma senza i problemi di raffreddamento, dimensioni e costi che ha un tipico sistema con più chip.

Tra i vantaggi degli Athlon il fatto che sono compatibili con le schede madri già  in commercio, mentre i Pentium D richiedono un aggiornamento sostanziale (e costoso) del design hardware. Un altro aspetto in cui gli Athlon superano i Pentium sono le prestazioni. Alcuni siti hanno svolto test preliminari che dimostrano come i chip di AMD siano più veloci dei corrispettivi di Intel, almeno nell’uso di applicazioni che non richiedono un uso intensivo del multitasking.

Tra i problemi, non solo degli Athlon, i costi. Un chip X2 costa decisamente di più di un processore a singolo nucleo con picchi di ben 1000$ per il modello a maggiori prestazioni. Il che per ora li rende, nonostante il target consumer, prodotti destinati ad una nicchia.