AMD, difficoltà  di produzione per le CPU

di |
logomacitynet696wide

AMD segnala difficoltà  nel fare fronte alla produzione delle CPU di fascia bassa. Troppe richieste, poche componenti.

AMD sta riscontrando difficoltà  nella fornitura ai propri clienti di processori Athlon di fascia entry level. Ad ammettere ufficialmente i problemi, fino a qualche giorno fa solo vociferati, è stato un portavoce della società  di Sunnyvale sottolineando che la ragione sarebbe la richiesta superiore alle attese.

‘€œStiamo riscontrando un grande interesse per i nostri prodotti – ha detto il portavoce – e per questa ragione ci siamo trovati a fare i conti con una scarsità  di componenti per il contenitore dei chip’€. Non si sarebbe, dunque, di fronte ad un assai più grave e potenzialmente dannosa (per il bilancio e le prospettive di crescita) incapacità  a fare fronte alla produzione dei wafer in silicio da cui vengono ‘€œritagliati’€ i processori veri e propri.

I clienti colpiti dalla scarsità  di chip, sarebbero quelli che hanno ordinato gli Athlon 64 3500 e 3800, gli Athlon 64 X2 3800 e i Sempron 2600 e 2800. Anche la fascia entry level dei processori per server Opteron, sarebbe disponibile in quantità  limitate.

Ricordiamo che tra le ragioni che, secondo diverse fonti, avrebbero indotto Apple a scegliere Intel invece che AMD nel passaggio all’€™architettura x86, ci sarebbe stata la maggior affidabilità  di Santa Clara rispetto alla concorrente nell’€™arrivare sul mercato con puntualità  con i prodotti promessi e nel consegnare i prodotti nelle quantità  necessarie ai propri clienti.