AMD, i processori dual core più veloci del 50%

di |
logomacitynet696wide

AMD per prima fornisce dettagli su prestazioni e architettura dei suoi nuovi processori dual core. Velocità  nominale più bassa anche di 1 GHz rispetto ai modelli attuali ma prestazioni più alte fino al 50%. In commercio, con quelli di IBM, Freescale e Intel, dal prossimo anno.

I processori dual core di AMD avranno a parità  di Megahertz prestazioni dal 30 al 50% più alte dei processori a nucleo singolo. A renderlo noto è la stessa società  di Sunnyvale in una nota con cui descrive alcune delle caratteristiche dei nuovi chip Opteron.

Le CPU, ancora in fase di sviluppo, rappresentano la versione studiata da AMD di una tecnologia che dovrebbe modificare lo scenario del mondo dei processori. In difficoltà  nello scalare le prestazioni incrementando la velocità  in Megahert praticamente tutti i principali produttori stanno puntando a moltiplicare le unità  di calcolo, includendo in un solo processore più ‘€œnuclei’€ in grado di svolgere le funzioni di elaborazione delle operazioni. Questo tipo di soluzione che, di fatto, dà  luogo ad un computer multiprocessore ma con consumi, dimensioni e riscaldamento inferiori, è nei piani commerciali per prodotti per desktop e per portatili sia di Intel che di IBM come di Freescale; AMD però è la prima società  a rendere noti dettagli tecnici e prestazioni e potrebbe essere anche la prima ad immettere sul mercato un dual core entro la metà  del prossimo anno.

Secondo informazioni diffuse nel contesto del Fall Processo Forum AMD lancerà  processori a nucleo multiplo prima per i server e, nel corso della seconda metà  del 2005, per desktop. Gli Opteron di nuova generazione saranno costruiti con circuiteria da 90 nanometri, avranno 205 milioni di transistor, ciascun nucleo avrà  1 MB di cache e una velocità  da 600 a 1 GHz inferiore a quella dei processori attuali, ciò per ridurre i problemi di riscaldamento. Ma nonostante questo le prestazioni reali, come accennato, saranno superiori fino al 50%.

Ricordiamo che anche IBM e Freescale, che non hanno rivelato ancora alcun dettaglio specifico sui loro modelli di chip a nucleo multiplo, dovrebbero presentare sul mercato processori di questo tipo entro il 2005.