AMD scommette sul video da tasca

di |
logomacitynet696wide

AMD annuncia un processore dedicato ai player tascabili del futuro in grado, oltre che di riprodurre audio, anche di mostrare e riprendere video ed essere compatibili anche con Mac. In commercio dalla primavera.

AMD scommette che il futuro dei media digitali da tasca, dopo l’€™audio, sarà  il video. A creare sistemi portatili in grado di riprodurre e anche riprendere immagini in movimento e ad alta qualità  è infatti finalizzato il chip Alchemy Au1200 che la società  di Sunnyvale ha presentato ad inizio settimana.

Il processore, basato su MIPS con velocità  di clock di 333, 400 e 500 MHz, è studiato per comprimere e decomprimere video ad alta velocità , in pratica per consentire la ripresa da una fonte video e il trasferimento su un supporto di memoria (disco o flash) e per riprodurre video sempre da un supporto di memoria.

L’€™Au1200 supporta una risoluzione in qualità  DVD fino a 1024×768, ed è nativo per MPEG 2 e MPEG 4, Windows Media Video 9, H.263 e DivX. Grazie al basso consumo (400 mW a 400 MHz) AMD pensa che il processore possa essere utilmente impiegato in player da tasca di prossima generazione, dispositivi che non solo come gli attuali saranno in grado di suonare musica ma anche di accompagnare gli utenti con la riproduzione di video ma anche di riprendere video.

La disponibilità  dell’€™Au1200 è fissata per la primavera con l’€™obbiettivo di finire nelle mani dei clienti finali in prodotti di consumo per l’€™autunno del 2005. La sua presentazione ufficiale e dettagli sulle sue caratteristiche (e magari anche i nomi di qualche cliente) dovrebbero essere illustrati al CES di Las Vegas anche se si conosce già  un primo utilizzatore del chip si tratta di First International Computer e di Implicit Network che hanno presentato il design di riferimento di un player multimediale compatibile anche con Macintosh dotato di HD interno da 20 GB, schermo da 3,6 pollici e 4 ore di playback video. Il Vassili, questo il nome del prodotto, sarà  in grado di connettersi direttamente ai registratori digitali senza passare per un computer.

Il design servirà  agli OEM interessati ad assemblare prodotti commerciali in poco tempo e senza impegnare eccessive risorse in ricerca e sviluppo.