AMD, un trimestre da incorniciare

di |
logomacitynet696wide

AMD chiude il 2003 con un trimestre da record: +76% nel fatturato e profitti largamente al dim sopra delle previsioni. Merito degli Athlon XP ma, soprattutto, della divisione che si occupa di memorie flash.

Trimestre trionfale per AMD. Il secondo produttore mondiale di processori, rendendo noti i risultati fiscali dell’€™ultimo trimestre dello scorso anno, ha battuto tutte le previsioni degli analisti facendo segnare un incremento, anno su anno, del 76% del fatturato e un profitto di 8 centesimi più alto di quello preventivato.

AMD ha concluso il quarto trimestre con 1,2 miliardi di dollari di fatturato e un profitto di 43 milioni di dollari. Lo scorso anno durante lo stesso periodo la società  di Sunnyvale aveva subito perdite per 855 milioni di dollari, o 2,49 dollari per azione su un fatturato di appena 686 milioni di dollari.

AMD ha avuto buoni risultati in tutti i settori di attività . In particolare la divisione che si occupa di produrre processori ha avuto un fatturato di 581 milioni di dollari, il 38% in più dello scorso anno, una crescita che trimestre su trimestre è stata del 15%, più del 12,2% di Intel. Buoni i risultati degli Athlon XP mentre gli Athlon 64 stanno ora prendendo piede nel mercato. Il dato più rilevante dal punto di vista è quello che giunge dalla divisione delle memorie flash, +161% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

AMD nonostante i buoni risultati del trimestre ha chiuso il 2003 ancora in rosso di 279 milioni di dollari, 79 centesimi per azione. I dati complessivi sui 12 mesi sono comunque molto migliori di quelli del 2002, anno rispetto al quale il fatturato è cresciuto del 30%.

Il 2004 sarà  segnato per AMD dallo sforzo per imporre gli Athlon 64 e dal lancio di una versione a 90 nanometri, il salto avverrà  però solo nel secondo semestre dell’€™anno. La capacità  di contrastare Intel, che invece dovrebbe introdurre Prescott, dotato della stessa tecnologia, tra qualche giorno, è alla base della capacità  di AMD di migliore ulteriormente le sue prestazioni e chiudere l’€™anno in positivo, un risultato che non le riesce dal 2000.