AOL si compera RedHat?

di |
logomacitynet696wide

America Online si appresta ad assorbire RedHat, uno dei maggiori distributori di Linux. Nasce un nuovo potentissimo contendente a Windows?

Se dovesse andare in porto la trattativa tra AOL TimeWarner e RedHat, potrebbe prendere forma un enorme gruppo che non potrà  che abbracciare e sostenere Linux in tutte le sue attività .
Non sappiamo se l’azione di AOL mira “semplicemente” ad un risparmio interno, dato che il 90% dei sistemi computerizzati del più grande conglomerato di media al mondo si basa su Windows; certo, già  questo potrebbe bastare come giustificazione per acquisto di una società  capitalizzata in 1,45 miliardi di dollari, ma se dovesse concretizzarsi in un “nuovo fronte” di un sistema operativo alternativo (oltre che decisamente meno costoso), allora Microsoft dovrebbe cominciare a stare in guardia.