ATI, alte vendite nei portatili

di |
logomacitynet696wide

ATI annuncia vendite importanti nel campo dei portatili e profitti del 34% più alti dello scorso anno. Ma la borsa punisce il mancato raggiungimento delle previsioni.

ATI posta risultati di bilancio superiori di quasi il 35% rispetto lo scorso anno. La società  canadese nel corso del trimestre ha conquistato risultati importanti, si apprende dalla relazione al bilancio, nel campo dei chip per dispositivi portatili (+20 di fatturato per i prodotti laptop, +80 di quelli per PDA) e nell’€™ambito del processori per televisori digitali. I profitti maggiori sono arrivati dalla vendita di schede grafiche add on e dalla concessione in licenza delle tecnologie inerenti PCI Express.

Complessivamente il profitti sono stati di 63,7 milioni di dollari, il 34% in più rispetto allo stesso periodo del 2003. Il fatturato è cresciuto invece del 31.

Nonostante le buone notizie il mercato di Wall Street ha accolto con freddezza le azioni ATYT punendole con un ribasso del 5,7%. A scatenare le vendite il mancato raggiungimento del fatturato previsto dagli analisti che fissavano in 627 milioni di dollari.