ATI e Nvidia, ecco i nuovi chip

di |
logomacitynet696wide

ATI e Nvidia, come previsto, annunciano nuovi chip. Più veloci e più economici dei precedenti. Tutti disponibili entro aprile.

Come previsto ATI e Nvidia, a poche ore di distanza l’una dall’altra, hanno annunciato ieri diversi nuovi prodotti.

ATI
La gamma più completa è quella presentata da ATI. La società  dell’Ontario ha di fatto rivisto tutta la sua linea di schede grafiche, introducendo le Radeon 9200, 9600 e 9800.

La prima è una scheda di fascia entry level il cui chip (l’RV280) sarà  disponibile in due schede, una Pro che avrà  output DVI, VGA e TV, e una seconda con caratteristiche meno sofisticate. Ambedue però avranno 128 MB di Ram.

La 9600 può essere considerata la vera novità . Pur collocandosi nella fascia media e presentando un chip della serie RV, più economica della “R” (per la precisione l’RV350) presenta caratteristiche interessanti. Tra queste la circuiteria da 0,13 micron che garantisce prestazioni più elevate e consumi più bassi. Probabilmente un chip da 0,13 micron potrebbe essere utilizzato da ATI per le versioni per portatili delle sue Radeon.

La 9800 utilizza il chip R350 già  visto sulla Radeon 9700 Pro ma con una velocità  di clock più alta. Supporta fino a 256 MB di memoria Ram.

Nvidia
Nvidia, rispondendo alla rivale, ha introdotto due nuove schede di fascia media, la GeForce FX 5600 e la GeForce FX 5200, evoluzioni della GeForce FX 5800 annunciata ormai lo scorso novembre, ma che fatica ad arrivare sul mercato.

La 5600 è, di fatto, la nuova versione della GeForce FX Ti 4600 disponibile come opzione sui PowerMac G4 da cui si distacca, sostiene Nvidia, per una velocità  più alta del 30% e un costo dimezzato.

La 5200 è una scheda per il mercato di fascia entry level (secondo Nvidia apparirà  in schede con un costo a partire da 79$).

I nuovi prodotti di Nvidia arriveranno a partire da aprile, più o meno la stessa data in cui ATI pensa che tutti i suoi prodotti saranno disponibili sul mercato.

Ricordiamo che, pur non essendo presente alcun cenno a versioni per Mac nei comunicati di questa notte, sia Nvidia che ATI lavorano a stretto contatto con Apple ed è molto probabile che qualcuno dei chip annunciati ieri faccia la sua comparsa in prossime revisioni di macchine desktop di Cupertino.