AT&T potenzia le sue reti 3G per l’arrivo del nuovo iPhone?

di |
logomacitynet696wide

Il carrier americano ha annunciato l’aggiornamento delle sue reti 3G, con trasmissione dati fino a 7.2 Mbit/s; probabile che le nuove reti siano funzionali anche all’uscita del nuovo iPhone, che però potrebbe supportare velocità  fino a 14.4 Mbit/s.

AT&T oggi ha ufficialmente annunciato che il potenziamento delle sue reti 3G è in atto e che utenti del carrier americano potranno già  da quest’anno approfittare dell’update della rete, usufruendo del protocollo HSPA, che consentirà  di raggiungere una connessione dati fino a 7.2 Mbit/s.

La rete a 7,2 Mbit/s non è un fatto straordinario per i clienti europei. Nella stragrande maggioranza dei paesi dell’Unione e anche là  dove in Asia e Oceania si usa lo standard GSM, reti con queste prestazioni sono la normalità , ma il fatto che ad annunciare l’upgrading sia AT&T, partner privilegiato di Apple, ha fatto alzare le antenne a più d’una testata. Facile mettere in rapporto l’aggiornamento con il lancio del nuovo iPhone che, secondo le ultime indiscrezioni, è molto probabile che possa essere equipaggiato con tecnologia HSPA.

In realtà  da tempo si sospetta che iPhone abbia già  da oggi un processore in grado di raggiungere i 7,2 Mbit/s; su alcuni siti sono stati postati anche grafici e tabelle che dimostrerebbero questa tesi, ma senza una conferma ufficiale da parte di Apple, sempre molto fumosa al proposito (forse per non danneggiare sotto il profilo dell’immagine AT&T che al momento non ha alcuna rete a 7,2 Mbps/s), è difficile dire qualche cosa di preciso. Quel che però appare non del tutto improbabile è che Apple possa adottare nel nuovo iPhone un processore da 14,4 Mbit/s, lo stesso usato da diversi suoi concorrenti. In questo modo andrebbe incontro sia all’incremento delle prestazioni delle reti di AT&T che a quello pianificato in Europa per l’anno; proprio network con queste prestazioni sono infatti la principale novità  che i carrier si apprestano a lanciare nel Vecchio Continente.

Tornando ad AT&T vale la pena di notare come Randall Stephenson, CEO di AT&T, interrogato sulla collaborazione fra la sua società  ed Apple si è detto decisamente soddisfatto del risultato ottenuto, e molto contento del rapporto con Cupertino. Per dare qualche numero, nell’ultimo quarto AT&T ha ottenuto 2.1 milioni di nuovi abbonati: 1.9 milioni sono utilizzatori di iPhone.