Macitynet.it

A Milano wireless gratis per il Parco Sempione

di | 9/10/2007

Il Comune di Milano e Intel lanciato un piano per portare il wireless gratis negli spazi verdi del capoluogo Lombardo. Al via con una rete al parco Sempione.

Wireless gratis al Parco Sempione a Milano. Ecco il progetto “Wireless Castle”, una iniziativa che grazie ad alcune antenne wi-fi collocate presso la Torre Branca, l’Acquario Civico, la Triennale di Milano e la Biblioteca Civica, assicurerà  una copertura di rete a tutti i visitatori del parco.

La presentazione dell’iniziativa, davvero molto interessante ed originale per il mercato del nostro paese, si è svolta ufficialmente oggi in collaborazione tra Intel, che ha fornito il supporto logistico e tecnico all’iniziativa, e l’amministrazione guidata da Letizia Moratti. La copertura del Parco Sempione anticipa Milano Wireless (connessione in rete su tutto il territorio cittadino) e rientra nel più ampio obiettivo di sensibilizzare i milanesi all’utilizzo consapevole degli spazi verdi, a partire dai parchi centrali di Milano. In tre anni a Milano dovrebbero esserci 4mila hotspot collocati presso zone strategiche ad alta densità  di popolazione ma anche dove il servizio Internet è essenziale con speciale riferimento ad aree turistiche, spazi verdi e snodi del servizio pubblico. Entro il 2015 il collegamento toccare o superare i 14mila punti d’€™accesso usando infrastrutture pubbliche per un costo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 17 milioni di euro.

“Milano ha tutte le risorse per diventare una delle città  con la maggiore copertura Internet senza fili – ha detto l’assessore all’Arredo, Decoro Urbano, Verde, Maurizio Cadeo. – Il nostro progetto intende dare una risposta immediata alle esigenze dei milanesi per poter usufruire di Internet liberamente, all’aria aperta e a contatto con la natura. I parchi sono il nostro primo obiettivo vista l’alta frequentazione che i cittadini ne fanno: ora oltre che rilassarsi sui prati i milanesi potranno anche lavorare, studiare e riappropriarsi degli spazi comuni”.

Per accedere al servizio basterà  avere un laptop o un altro dispositivo con connettività  Wifi (come ad esempio un iPod Touch, un Pda o un cellulare compatibile con questo standard) per navigare in Internet. Unica condizione ritirare presso i punti di distribuzione presenti nel perimetro del parco la schedina di registrazione completamente gratuita, dopo aver effettuato la registrazione per ricevere il codice di accesso alla rete Internet. Ogni schedina avrà  una durata di tre ore. Terminati i tempi di connessione sarà  possibile avere un’altra scheda per altre tre ore di connessione.

Con questa iniziativa di wireless pubblico Milano si avvicina ad alcune delle più importanti città  al mondo, specie americane, dove Internet nei parchi pubblici è un servizio molto comune al servizio di studenti, turisti o anche semplici cittadini.

Oltre ad Intel collaborano al progetto del Comune Infracom Network Application, Guglielmo, SMC.

macitynet.it