Addio PCI, benvenuta 3GIO

di |
logomacitynet696wide

PCI ha un erede, si chiama 3GIO e renderà  più veloci i sei volte la comunicazione tra schede grafiche e di rete con il processore.

Una nuova tecnologia essenzialmente dedicata alla connessione di schede grafiche e di rete è destinata a rimpiazzare PCI. Il sistema, denominato per ora 3GIO, ieri ha ottenuto l’approvazione del comitato esecutivo di PCI-SIG che sovraintende allo standard PCI e potrebbe ottenere il via libera definitivo entro pochi giorni dai membri delle industrie che lo guidano: AMD, Broadcom, Compaq, HP IBM, Intel, Microsoft, Phoenix Technologies e Texas Instruments.
3GIO è una “creatura” di Intel anche se a promuoverla ci sono anche IBM, Compaq, Microsoft e Dell, ovvero i maggiori protagonisti del settore informatico. Il suo scopo è quello di semplificare PCI e velocizzare la comunicazione dei dati tra scheda madre e periferiche, in particolare come detto schede di accelerazione grafica e schede di rete. Al momento le prospettive più concrete per 3GIO sono di avere una velocità  di sei volte superiore a PCI-X, l’ultima implementazione di PCI che con 64 fili arriva a 1.Gbps. 3GIO ha la capacità  di portare 206 Mbps per ogni cavo con la versione a 36 fili a toccare i 6.6 Gbps, sei volte appunto la velocità  di PCI-X.
Nel momento in cui 3GIO, che potrebbe assumere il nome commerciale di PCI 3.0, non sarà  però solo PCI-X a dover cedere il passo. Tra gli altri standard, ad esempio, potrebbe rendere difficile l’adozione di InfiniBand, uno standard pure promosso, tra gli altri, da IBM, Microsoft e Intel, destinato alle comunicazioni di rete. Tom Bradicich di IBM crede però che non sia così percé InfiniBand avrà  caratteristiche che lo renderanno particolarmente adatto a connettere in cluster le reti di server e avrà  prestazioni decisamente superiori. InfiniBand, poi, verrà  rilasciato a partire da quest’anno mentre 3GIO non arriverà  che alla fine del 2003 e non avrà  una certa diffusione che ad inizio nel 2004.
Nonostante teoricamente 3GIO potrebbe poi essere utilizzato anche per trasmettere dati tra periferiche e CPU appare molto difficile che possa insidiare USB e FireWire studiati appositamente per questo scopo.