Addio a Kaleidoscope

di |
logomacitynet696wide

Kaleidoscope non verrà Â portato su MacOs X. Lo annunciano i creatori che sostengono: “Troppo complesso riscrivere l’applicazione da zero”

Addio a Kaleidoscope. La popolare utility in grado di modificare radicalmente l’interfaccia del sistema operativo non verrà  più aggiornata.
Lo annunciano i creatori Greg Landweber e Arlo Rose con un messaggio postato sul sito di Rose. “Kaleidoscope – dicono i due programmatori – continuerà  ad essere supportato sui sistemi che fanno girare il sistema operativo classic, per questo incoraggiamo gli utenti a scaricare e registrare il programma. Non ci metteremo, però, al lavoro su una versione per MacOs X”
Secondo Landweber e Rose, benchè sarebbe teoricamente possibile scrivere una versione per il nuovo sistema operativo, questo richiederebbe una completa riscrittura. “Si tratta di un hack a basso livello – si legge in una nota – e al contrario delle applicazioni che possono essere carbonizzate nel nostro caso dovremmo ricostruire a zero tutto il codice”.
Kaleidoscope è una delle utilities più popolari tra quelle in circolazione per MacOs Classic. Grazie alla sua capacità  di importare schemi si è creata una vera e propria comunità  di utenti e programmatori che si scambiano esperienze ed informazioni. Qualche tempo fa era stato lanciato anche un concorso.
Apple da parte sua non ha mai fatto molto, specie ultimamente, per agevolare la diffusione di utilities in grado di alterare radicalmente l’interfaccia del sistema operativo, anzi in qualche occasione ha cercato perfino di rendere difficile l’adozione di una interfaccia umana diversa da quella prevista dai suoi ingegneri cancellando dal sistema operativo le opzioni che consentivano di implementare nativamente questa opzione.