Al Macworld l’Excel targato Apple?

di |
logomacitynet696wide

Tra le novità  attese al Macworld della prossima settimana, c’è anche quella di una nuova versione di iLife (con miglioramenti a Keynote e Pages). E secondo i siti di rumors, la sorpresa sarebbe l’aggiunta di una terza applicazione professionale: Charts.

Amazon, per non saper né leggere né scrivere, ha già  preparato lo spazio sulle sue bancarelle online per le nuove versioni di iLife ’07 e iWork ’07, le due suite realizzate da Apple che racchiudono rispettivamente le applicazioni di base (iMovie, iPhoto, iTunes) e quelle professionali (Pages e Keynotes). Certo, è molto probabile che l’azienda rinnoverà  le due suite, ma non è detto che necessariamente debba fare anche l’altra cosa che vari siti di rumors in queste ore stanno dando come certa.

E’ l’arrivo di Lasso, nome in codice di quello che poi dovrebbe chiamarsi Charts, cioè l’Excel di Apple, la terza iApp professionale che faccia da anello di congiunzione tra Pages (un impaginatore che adesso acquisterà , sempre secondo le solite fonti non verificabili, migliori capacità  di editing e di versionamento, andando in maggior competizione con Word di Microsoft) e Keynote (l’ottimo e potentissimo anti-PowerPoint, che già  adesso incorpora funzioni adatte a far di conto e montare grafici e tabelle). Chissà  se sarà  davvero così: per ora i rumors per hardware e nuovi prodotti sono piuttosto fiacchi, dato che si è già  detto tutto e il contrario di tutto, e quindi adesso si gioca sulle previsioni più “facili”.

L’idea dietro a Charts è che non si vada a complicare eccessivamente la vita all’utente Mac, però neanche che gli si faccia (costoso) omaggio di un software quasi inutile, come lo Spreadsheet online di Google. Charts dovrebbe essere capace, secondo i soliti bene informati, di importare ed esportare file Excel (sia per Mac che per Pc) e quelli nel formato di AppleWorks, ancora diffuso tra molti dei partigiani più oltranzisti del Mac. Non si conoscono bene le possibili funzioni avanzate, né il livello “matematico” di Charts: Excel ha dietro di sé un intero mondo di formule e di studi su come farlo funzionare al meglio sia come foglio di calcolo complesso che come database (al posto dello scadente Access, presente solo nel mondo Windows). Non è chiaro invece se, ammesso che Charts sia un prodotto reale, la stessa cosa sarà  possibile anche con il software di Apple. Martedì sera, ora italiana, lo sapremo…