Albert, un gioco naif che punta su intelligenza e tecnologia

di |
logomacitynet696wide

Albert è un nuova collezione di minigiochi costruita in maniera originale ed intelligente, utilizzando circa mille ritagli di carta, stoffa e cartone. Animazioni “vecchio stile” ma anche effetto olografico e la capacità di appassionare tutti usando con grande sapienza le tecnologie tipiche dei dispositivi Apple: accelerometro, il multitouch e il microfono per aiutare il protagonista a superare diverse situazioni del quotidiano. In vendita a 79 centesimi per iPhone e 1,59 euro per iPad.

E’ arrivato oggi sull’App Store “Albert”, il nuovo gioco per iPhone e per iPad sviluppato da Fingerlab (nota per l’eccellente Multipong), adatto al pubblico dei più piccoli, ma che con prove per niente scontate e con una grafica assolutamente originale – forse unica sui devices della Mela -, potrà piacere anche ad un pubblico adulto.

Il protagonista è Albert: un giovane riccioluto e sempliciotto, perennemente con gli occhi spalancati, dotati di ciglioni alla SpongeBob. I giocatori dovranno aiutarlo a superare una serie di 14 prove (da sbloccare man mano che si prosegue nel gioco), basate sulla vita quotidiana: innaffiare le piante, preparare la colazione, fare il bagno o raccogliere i calzini.

Ma l’aspetto più innovativo è proprio la grafica, realizzata utilizzando un migliaio tra pezzi di carta, cartone, stoffa ed immagini realistiche, che sono stati ritagliati, incollati fotografati e animati con uno stile il cui risultato finale ricorda molto la stop-motion. Grazie a questo sistema gli autori sono riusciti a rendere un efficace effetto olografico quando si guarda l’immagine inclinando l’iPad o l’iPhone. L’effetto d’insieme ricorda le storie animate degli anni ’70 che popolavano la TV dei ragazzi, per colori e feeling generale producendo un insieme molto, molto originale.

Ma nonostante questo gusto “retrò”, Albert usa tutte le tecnologie più recenti: dalla grafica ad alta risoluzione all’uso di multitouch e l’accelerometro e persino del microfono, con il quale, ad esempio, sarà possibile chiamare Medor, il cane di Albert, con un fischio o gonfiare un pallone di chewingum. In tutto si tratta di 14 minigiochi – «ai quali ne aggiungeremo altri se l’app avrà successo», garantiscono da Fingerlab – che sono adatti, come accennato in apertura, al pubblico più giovane che sicuramente sarà catturato dal’interattività anche “fisica” di Albert, ma anche agli adulti; siamo infatti di fronte ad un prodotto capace di affascinare e nello stesso tempo di coinvolgere per la facilità con cui si accede al sistema di gioco che diventa così un simpatico passatempo istantaneo.

Per testare Albert,  in versione lite gratuita (per iPhone e per iPad) a questo. La versione completa, assolutamente consigliata a tutti gli amanti del genere ma anche ai curiosi di cose nuove ed originali e prodotti ben fatti che sanno sfruttare le tecnologie Apple, costa 79 centesimi per iPhone e 1,59 euro per iPad.