Alimentatori difettosi, Apple pagherà  clienti Usa

di |
logomacitynet696wide

Rimborso per gli alimentatori di PowerBook soggetti a surriscaldamento. Ha avuto successo l’azione legale collettiva che richiedeva risarcimenti a Cupertino per prodotti del 2001. Da 25 fino a 79 dollari ciascuno per un 2 milioni e 300 mila utenti Mac.

Nel 2001 Apple giustificò il richiamo di 570 mila alimentatori per PowerBook sostenendo il problema del surriscaldamento. In quell’occasione Cupertino consigliò ai clienti interessati di interrompere l’utilizzo dell’alimentatore offrendo una sostituzione gratuita. Ma come sempre succede negli Usa è partita
un’azione legale collettiva. L’accusa: Apple travisava il problema: gli alimentatori oltre a surriscaldarsi emettevano scintille e cessavano prematuramente di funzionare.

Oggi il tribunale Federale di San Jose ha concesso l’approvazione preliminare all’accordo che vede Apple disposta a rimborsare tutti gli utenti che, all’epoca dei fatti, acquistarono un alimentatore sostitutivo. La somma in questione è compresa tra i 25 e i 79 dollari per ogni utente Mac, una cifra modesta ma che va moltiplicata per il numero complessivo dei rimborsi

Apple rischia di dover rimborsare fino a 2 milione e 300 mila utenti.