All’Opera con la pubblicità 

di |
logomacitynet696wide

Opera Borwser debutta per Win con la sponsorizzazione. Un tentativo di contrastare la supremazia di IE. Anche la versione Mac sarà gratuita?

Come previsto da molti siti e come riportato anche dal nostro con la nuova release del suo browser Opera cambia modalità  di commercializzazione del suo browser. Non più venduto ma concesso in uso gratuito in cambio della visione di banner sul proprio desktop. Si è così confermato quanto supponevano alcuni osservatori già  da tempo: in un mondo di browsers preinstallati e gratuiti diventa difficile affermare un prodotto per avere il quale bisogna pagare, non importa quanto buono possa essere questo prodotto.
La nuova versione di Opera, che per Windows è alla versione 5.0, ha un solo banner che però può essere eliminato, come accade in Eudora, pagando la licenza (39$). Il banner non viene scaricato in continuazione, ma viene prelevato dal sito di Opera una volta alla settimana e messo in cache. Il nuovo sistema, quindi, non influenza la velocità  di navigazione.
“Stiamo cercando di trasformare la lotta a due in corso nel mondo dei navigatori in una lotta a tre – ha detto il CEO di Opera Jon von Tetzchner – per questo lanceremo una campagna di marketing e prenderemo accordi con siti per il download”. La speranza del produttore norvegese è che il fatto di non avere un proprio portale da promuovere, al contrario di Microsoft e AOL, potrebbe offrire al loro navigatore qualche chance in più con i portali indipendenti.
Jon von Tetzchner ha poi detto che Opera non ha ancora deciso se distribuire in forma sponsorizzata anche le versioni per le altre piattaforme, tra cui anche quella per Mac. “Dipenderà  dalla risposta che avremo sulla versione per Windows”, ha detto Von Tetzchner.