All’€™orizzonte un iPod a basso costo?

di |
logomacitynet696wide

Apple starebbe pensando ad un iPod a basso costo, con HD da 5 GB e funzioni ridotte ma dal prezzo estremamente aggressivo. La voce, diffusa da alcuni siti dediti alle indiscrezioni, fino ad oggi non si è mai concretizzata, ma potrebbe avere una sua logica.

Dopo alcune voci sparse giunte nel corso dell’€™estate tornano ad intensificarsi le indiscrezioni sull’€™iPod ‘€œdei poveri’€ che Apple si appresterebbe ad immettere sul mercato.

Alcuni siti avevano descritto questo dispositivo come una sorta di ‘€œremake’€ del primissimo iPod, quello da 5 GB comparso per la prima volta due anni fa. Da quel modello originale, sempre secondo le indiscrezioni, l’€™iPod entry level erediterebbe alcune componenti e in particolare l’€™HD da 5 GB. Il risultato sarebbe un lettore MP3 estremamente economico, addirittura secondo qualcuno capace di scendere al di sotto della soglia critica dei 100$.

Difficile dire se effettivamente Apple stia pensando a qualche cosa di simile, ma a prima vista l’€™operazione pare avere un senso sia sotto il profilo commerciale che dal punto di vista del marketing.

Un iPod da 100 dollari (o 100 euro) costruito intorno alla vecchia elettronica e al vecchio HD porterebbe un profitto minimo alle casse di Cupertino, ma se accuratamente pensato come un reale modello entry level, privo di alcune delle funzionalità  più avanzate dei modelli più costosi, non finirebbe per incidere sulle vendite di questi ultimi ma amplierebbe la base di installato raggiungendo un pubblico che attualmente non può acquistare iPod.

Un ampliamento che significherebbe, potenzialmente, nuovi clienti per la piattaforma di musica digitale di Apple (se non per il Mac), visibilità  e maggior peso contrattuale in eventuali future operazioni nel campo della vendita di canzoni su Internet.
A loro volta i clienti meno esigenti avrebbero comunque un dispositivo che è di gran lunga superiore alla gran parte dei lettori MP3 sul mercato e con spazio a sufficienza per archiviare 1000 canzoni e la possibilità  di mettersi in tasca quello che viene considerato la Mercedes dei lettori MP3.

A parziale conferma che se Apple non ha messo in cantiere l’€™operazione ‘€œiPod dei poveri’€, certo ci sta pensando, è in alcune dichiarazioni rilasciate da Jobs durante alcuni eventi anche recenti.

Secondo il CEO di Cupertino gli ingegneri e il reparto marketing sono costantemente al lavoro per abbattere il prezzo di iPod, consapevoli che questo significherebbe allargare la base di installato e portare benefici alla piattaforma.
Ma questo deve avere una logica commerciale e un significato nelle strategie complessive, non incidere sul numero degli iPod ‘€œhi-end’€ ad esempio, non ultime anche quelle economiche.

Proprio alla luce di quest’€™ultima necessità  appare piuttosto improbabile che un iPod a basso costo possa essere rilasciato in questi giorni.
Il periodo dei regali di Natale spinge le vendite di iPod e non esiste alcuna necessità  di stimolare il mercato con prodotti dal prezzo aggressivo che, d’€™altra parte, potrebbero anche finire per ridurre le vendite dei modelli attualmente sul mercato.

L’€™ipotesi però potrebbe prendere corpo dopo il periodo di Natale. Ad esempio nel corso del mese di gennaio, tradizionalmente molto meno frizzante per quanto riguarda l’€™interesse per i gadget e i dispositivi elettronici in genere.

Non resta che attendere e vedere.