Altri licenziamenti alla Apple

di |
logomacitynet696wide

Nuovi licenziamenti a Cupertino. Estromesso un piccolo numero di lavoratori. Ma nel corso del 2001 Apple è stata una delle poche società  ad assumere più dipendenti di quanti ne abbia licenziati

Apple nel corso della giornata di ieri avrebbe finalizzato le procedure per il licenziamento di un piccolo numero di dipendenti. Lo sostiene il sito di notizie tecnologiche Cnet citando fonti vicine alla società .
La mossa è la conseguenza di un processo di ristrutturazione interno volto alla riduzione di alcuni servizi e, conseguentemente, di parte dei costi di gestione.

Al momento Apple non ha fatto sapere con precisione quanti siano i dipendenti estromessi da Cupertino. Nella dichiarazione resa al SEC qualche settimana fa si leggeva che nel corso del quarto fiscale concluso il 31 dicembre Apple aveva licenziato 375 persone e che altre 50 sarebbero state licenziate successivamente. Altri licenziamenti erano stati operati nel corso del mese di agosto e precedentemente in maggio. In tutti e due i casi risalenti all’€™estate e la primavera scorsa si trattava di dipendenti che operavano in società  di servizi di Apple.
Nonostante questo va precisato che Apple resta estranea ed immune al fenomeno di decurtazione selvaggia dei posti di lavoro che ha colpito la maggior parte delle società  della Silicon Valley e l’€™informatica in generale, un processo nel corso del quale sono state licenziate decine di migliaia di persone. Gateway, ad esempio, ha decurtato di quasi il 50% il suo personale; Compaq, Dell e HP hanno chiuso interi reparti.
Apple, invece, nonostante i licenziamenti, in seguito all’€™attivazione della catena di negozi e alle incorporazioni e acquisizioni ha terminato lo scorso anno con assunzioni che hanno incrementato del 4% i suoi dipendenti.