Altro processo per Microsoft

di |
logomacitynet696wide

Microsoft, mentre continua a trattare con il Dipartimento di Giustizia per il caso di monopolio intentato da 19 stati americani, prepara un nuovo processo. A trascinare davanti ad un giudice il colosso di Redmond, questa volta, è stata

Caldera che accusa Microsoft di avere danneggiato volutamente il mercato del suo DR-DOS. Il sistema operativo, acquistato da Novell 1996, avrebbe subito, secondo l’accusa, un sabotaggio che lo avrebbe reso inutilizzabile con Windows, il che, sempre secondo Caldera, avrebbe danneggiato in maniera irreparabile le sue possibilità  di affermarsi come alternativa all’MS-DOS. Secondo molti osservatori si tratta di un caso pericoloso per Microsoft visto che Caldera ha già  visto riconosciuta la sua posizione da alcuni tribunali e che il processo, questa volta, si svolgerà  di fronte ad alcuni giurati, che potrebbero essere ansiosi di ricevere pubblicità  da una causa con un accusato di questo livello. Il procedimento invierà  il prossimo 1 febbraio e vedrà  sedersi sul banco dei testimoni, a commentare la solita prevedibile sterminata serie di e-mail, molti top executives di Microsoft e dei maggiori produttori di computers PC americani (C/Net)