Macitynet.it

Amazing Spiderman: gioco ambizioso e divertente, ma con qualche scivolone

di |

Amazing Spiderman di Gameloft è un gioco ambizioso, diverntente e ben organizzato dal punto di vista grafico. Ma non manca di qualche difetto. Ecco la nostra recensione del titolo per iPhone e iPad che anticipa l’uscita nelle sale del quarto capito della saga dell’Uomo Ragno. In vendita su App Store a 5,49 euro

Amazing Spiderman era uno dei giochi più attesi degli ultimi giorni, così come l’omonimo film in arrivo in questi giorni nelle sale, e non era facile per Gameloft che lo pubblica soddisfare a tutta l’attesa che si era creata intorno ad esso, questo sia per l’ambiziosa struttura del gioco, collocato interamente un mondo aperto, quindi con la possibilità di esplorare la città che ci circonda senza alcuna limitazione, che per la dinamica del gameplay con un eroe che salta, lancia ragnatele, corre, si dondola e si arrampica. La società francese fa centro in tutto? Non è facile rispondere perché dipende da che cosa vi attendete e come pensate che debba essere un gioco di questo tipo. Ma cominciamo dall’inizio…

Come accennato Amazing Spiderman si distingue essenzialmente per essere uno dei non troppo numerosi titoli completamente privo di confini nell’esplorazione. In pratica possiamo attraversare New York come vogliamo e nella direzione in cui vogliamo: possiamo percorrerne le strade, incontrando pedoni e automobili, salire sugli edifici, sui cornicioni e sui lampioni e così via. In questo universo abbiamo anche la possibilità di sprintare (andando anche più veloce delle auto), zompare sopra i veicoli, arrampicarci sui muri e raggiungere lanciando le nostre ragnatele a quote “spaziali”. Il tutto si può fare in maniera molto semplice: abbiamo a sinistra (ma ovviamente si può regolare la posizione) un joypad virtuale che dirige il nostro eroe e altri due a destra di cui uno fa saltare l’Uomo Ragno e l’altro lancia le ragnatele; qui troveremo anche i tasti per i combattimenti. I movimenti sono fluidi e dinamici, le animazioni molto credibili e naturali (benché in qualche caso un po’ ripetitive), alcune sono persino tipiche dell’eroe Marvel (noterete, ad esempio il caratteristici movimento dell’Uomo Ragno che accompagna le dondolate nei pressi dei muri con la mano per tenersi a distanza dalla parete). Il tutto dà una sensazione di realismo, anche se non siamo di fronte a modelli 3D esasperati e a simulazioni di ambienti allo stato dell’arte, ma visto che parliamo di un gioco mobile non c’è nulla di che lamentarsi.

amazing spiderman

Il gioco in sé è composto da una serie di missioni che ci vengono affidate dai lanci dell’immancabile Daily Bugle, il giornale a cui Peter Parker, nei panni di fotografo, cerca di piazzare il frutto del suo rapporto… stretto con l’Uomo Ragno. Per raggiungere la missione dovremo accettarla e poi selezionarla su una mini mappa di Manhattan e, infine, raggiungere la colonna di luce che indica l’inizio dell’azione. Le operazioni che dovremo compiere sono varie anche se la maggior parte comporta un combattimento contro i cattivi di turno. In questo caso siamo di fronte ad un sorta di piccolo picchiaduro in cui meniamo le mani o lanciamo ragnatele e dove ci applichiamo con semplici manovre combo che fruttano punti esperienza.

Abbiamo anche delle mini-missioni (alcune delle quali non straordinariamente interessanti, come ad esempio: arriva fino a 200 metri di altezza o fai cinque salti) che contribuiscono a rendere meno monotono il gioco

I punti ottenuti possono essere investiti per il miglioramento di Spiderman seguendo un complesso reticolo di potenzialità tra cui scegliere, dalla resistenza, all’attacco, dalla capacità di muoversi con le ragnatele alla resistenza. Inutile dire che questi punti si possono anche acquistare nell’immancabile negozio in app. Oltre al modulo RPG avremo anche un negozio vero e proprio con offre, tra gli altri, tonico salute, invincibilità, adrenalina, una macchina fotografica, tonico e così via, spendendo la moneta corrente, ovvero i Ragni. Anche qui, sempre inutile precisarlo, possiamo spendere soldi veri per portare a casa aracnidi che serviranno per procedere più facilmente nel corso del gioco.

Tutto questo, come accennato in apertura, si colloca in un contesto dove la grafica è molto buona specialmente considerando che stiamo parlando di un titolo studiato per un gioco mobile. Buoni i colori, ottima la fluidità (anche se noi l’abbiamo provato su un iPad di terza generazione, quindi il top in fatto di potenza per iOS al momento). L’accompagnamento sonoro è di buona qualità, con una colonna sonora non intrusiva, effetto vento mentre l’Uomo Ragno si dondola tra un palazzo all’altro, e il rumore di fondo della città.

amazing spiderman

Non altrettanto positivo è il giudizio sui dialoghi, non  doppiati in Italiano (abbiamo invece dei sottotitoli nella nostra lingua) piuttosto deludenti dal punto di vista dei contenuti con battute che vorrebbero essere divertenti ma che in qualche caso provocano di tutto tranne che un sorriso e una recitazione in lingua inglese che è, francamente, agghiacciante.

Superato il fattore script e dialoghi, noteremo qualche limite tecnico in alcuni bug che determinano una interazione non perfetta tra l’Uomo Ragno e l’ambiente. In alcuni casi il corpo di Spiderman si mescola con elementi architettonici, e qualche problema di controllo del joypad; la difficoltà è inferiore a quella che si manifesta su altri giochi simili, ma qui in qualche caso per causa dell’ambiente “open” e del peculiare movimento del protagonista che dondola e dondolando cambia direzione ruotando intorno alla tela cui è appeso, basta pochissimo per perdere l’orientamento oppure faticare molto per raggiungere la destinazione che per giunta non raramente prevede anche un meccanismo a tempo.

Il gameplay è piuttosto semplice da apprendere, ma non altrettanto semplici sono alcune missioni invece. In più di un’occasione ci troveremo nell’obbligo di ripetere continuamente un capitolo a causa dei margini di errore molto risicati e nemici davvero ostici. Visto che per arrivare al dunque, ovvero all’azione, non raramente ci dobbiamo sorbire le freddure di Spiderman e poi si deve fare un percorso non breve a suon di ragnatele lanciate, questo non contribuisce a rendere avvincente il sistema. In più le missioni sono abbastanza ripetitive dal punto di vista della dinamica dell’azione: cerca il posto dove ci sono i cattivi, mena le mani, cerca di restare vivo, assesta delle supercombo. Stop.

Amazing Spiderman, e qui proviamo in conclusione a dare una risposta alla domanda che ci siamo fatti in apertura, è dunque un buon prodotto oppure no? La risposta sulla qualità di aspetti come programmazione, animazioni, grafica è facile e contiene un applauso: Gameloft si è posta traguardi ambiziosi e ha sfornato un titolo in conseguenza, pieno di contenuti, graficamente e tecnologicamente molto ben costruito e anche divertente da vedere con animazioni che tentano e spesso riescono a simulare gli effetti speciali del film e che per alcuni aspetti ci fanno davvero sentire nei panni dell’eroe con i poteri di un ragno.

Se, invece, diamo uno sguardo complessiva, sulla capacità di coinvolgere e spingere a giocare, diventa meno facile dare una risposta. Anche qui Gameloft ha messo in atto tutto quel che serve, da un meccanismo RPG ad una  lunga serie di missioni, ma Amazing Spiderman non manca di alcuni piccoli (bug grafici e i dialoghi con recitazione largamente al di sotto del minimo sindacale) e un po’ più grandi difetti, tra cui il peggiore a nostro giudizio è la mancanza di una necessaria progressività della sfida: la curva sale troppo rapidamente e ad un certo punto non è difficile farsi venire la tentazione di ridurre il prurito alle dita facendo tap sugli acquisti in app per superare alcune sfide davvero troppo ardue in assenza di quei power ups di cui il gioco è davvero molto avaro; oppure, invece che spendere fior di euro in power ups per andare avanti, si potrebbe essere tantati di abbandonare il gioco.

Questo unito a controlli e un ambiente di gioco che possono in qualche caso sconcertare il principiante, e la ripetitività dell’azione, può dare luogo ad una sensazione di frustrazione che a lungo andare, superato l’indubitabile fattore fascino che Amazing Spiderman promana ad ogni schermata, contribuisce a rendere il gioco meno “simpatico”.

Amazing Spiderman costa 5,49 euro ed è in versione Universal