Anche Amazon nel business della musica digitale?

di |
logomacitynet696wide

Amazon si starebbe preparando ad entrare nel business della musica digitale. Bezos conferma a mezza bocca, mentre molti analisti pesano vantaggi e difficoltà  per il colosso delle vendite on line.

Pare avvicinarsi sempre di più il momento dell’€™ingresso nel campo della vendita della musica digitale di Amazon. La società  americana, leader mondiale nelle vendite su Internet, ha fornito qualche segnale in questo senso, confermando seppure indirettamente voci che si intrecciano da qualche tempo sull’€™argomento.

A far sospettare che l’€™acquisto di canzoni in formato MP3 sul sito di Amazon, potrebbe non essere molto distante è stato un annuncio di Jeff Bezos agli azionisti. Nel corso di un meeting il CEO ha detto che l’€™apertura di altri negozi con il marchio Amazon è imminente. Interpellato se uno di questi possa essere un negozio di musica digitale, Bezos non ha confermato, ma ha detto che un progetto di questo tipo è allo studio da anni.

Gli osservatori presenti all’€™incontro e gli analisti che hanno commentato l’€™indiscrezione sostengono che una delle sfide più rilevanti per Amazon sarà  quella di riuscire a replicare gli elementi di successo di iTunes Music Store, oggi considerato un riferimento in questo campo. E tra le difficoltà  c’€™è quella della semplicità  e della trasparenza conferita al servizio di Internet dalla perfetta integrazione tra modo d’€™acquisto, salvataggio delle canzoni e riproduzione delle stesse. Apple, come ha fatto notare ieri il New York Times, controlla tutta la catena, hardware e software, mentre altre realtà  devono poggiare su terze parti.

Amazon, ad esempio, potrebbe decidere di usare delle partenership per la distribuzione della musica, ma sarebbe anche costretta a fornire un software non prodotto ‘€œin casa’€.

In aggiunta a questo un’€™ulteriore complicazione che potrebbe trattenere Amazon dal lanciarsi nel business è il fatto che il suo negozio vende anche CD. I profitti determinati dalla vendita di dischi non sono facilmente equiparabili vendendo musica in forma digitale e la musica digital, a sua volta, rappresenta una formidabile concorrente per la vendita di musica in CD.

Ma quest’€™ultimo fattore potrebbe anche essere superato dalle valutazioni sul trend discendente delle vendite di musica in CD. Attualmente infatti le vendite di dischi sono in costante discesa, mentre salgono quelle di DVD. Il passaggio ad una differente formula per la commercializzazione della musica, potrebbe quindi avere un senso, soprattutto in prospettiva futura.