Anche in Italia più Internet sui cellulari

di |
logomacitynet696wide

Anche in Italia dalle statistiche di Nexplora cresce la voglia di Internet sui cellulari. 3 milioni scandagliano la rete usando il telefonino. Si prepara il terreno per iPhone.

Sembra che anche in Italia si stia preparando il terreno più favorevole per il debutto di iPhone.

A dimostrare che anche gli utenti mobili del nostro paese guardano con sempre maggiore interesse all’€™uso di Internet sui dispositivi da tasca, uno dei punti di forza di iPhone, è una ricerca di Nextplora, istituto di ricerca e analisi di mercato che ha rivelato un forte aumento delle persone che usano il proprio cellulare per la navigazione Wap e internet: con una crescita del 36% da gennaio 2007, sono infatti circa 3 milioni gli italiani, il 6,3% della popolazione, che utilizza questa funzionalità  del proprio telefono cellulare.

I dati emergono dalla rilevazione di novembre di Mobile Next, l’€™indagine continuativa relativa al comportamento nell’€™uso delle applicazioni e funzionalità  e del consumo di contenuti e servizi con il telefono cellulare realizzata da L’€™indagine, che ha coinvolto 2.400 individui rappresentativi della popolazione italiana per genere, età , livello sociale e distribuzione geografica, evidenzia che il mercato è in fase di sviluppo

Relativamente alle applicazioni e funzionalità , se il 76% invia e riceve i comuni sms, sono circa 10 milioni, circa il 22%, che fanno utilizzo costante degli mms, ovvero i messaggi contenenti oggetti multimediali tra cui immagini, audio, e video.

A questi si aggiunge un altro 20% della popolazione che invia regolarmente foto e video. Ulteriori funzionalità  sono quelle di scattare foto e video (36%), effettuare videochiamate (8%) e, appunto, la navigazione Wap (6,3%). Alcuni servizi, benché di nicchia, meritano una certa attenzione: tra gli utenti che utilizzano il cellulare come modem (3,7%) o per controllare l’€™email personale (3,1%) e di lavoro (2,4%), più del 70% fruisce di tali applicazioni almeno una volta alla settimana.

Ancora limitate ad una parte della popolazione alcune funzionalità  quali le attività  di socializzazione (2,3%), che comprendono il ‘€œpush to talk’€, le chat via sms e l’€™instant messaging, e la creazione di contenuti auto-prodotti (2%).

A livello di contenuti e servizi, il 33% degli italiani, circa 15 milioni, dichiara di averne fruito almeno uno nel corso dell’€™ultimo mese: i giochi per cellulare (14%), che siano residenti sul dispositivo o scaricati, la ricezione di contenuti premium (14%) e di sms/mms/video (13%) sono quelli più fruiti. Loghi e suonerie da scaricare si confermano utilizzati da buona parte della popolazione (10%), così come l’€™ascolto di musica e radio (10%), la partecipazione a concorsi a premi (6%) e a televoti e sondaggi (5%). In particolare evidenza le donazioni via sms (14%).

Ancora contenuti i servizi tecnologicamente avanzati come il mobile banking (2,4%), il mobile commerce (2,2%) e la fruizione di contenuti TV (1,9%), anche se c’€™è da registrare che, tra coloro che li utilizzano, vengono usati con una elevata frequenza.

Il 10% degli utenti, inoltre, riceve messaggi promozionali sul cellulare e tra questi il 70% afferma di ricevere contenuti pubblicitari almeno una volta alla settimana.

Tra i siti visitati spiccano i motori di ricerca (33,2%), siti wap di portali (24%), siti di economia e finanza (22%), news e calcio (16%) e siti relativi al tempo libero (13%). Interessanti evidenze si registrano per i siti relativi al cinema e TV (12%) e quelli dedicati alla musica (9%).

‘€œGli incrementi relativi all’€™utilizzo del cellulare per la navigazione internet e wap sono riferiti principalmente ai periodi successivi all’immissione sul mercato di nuovi terminali, ad una crescita complessiva della tecnologia 3G, e certamente all’introduzione di nuove politiche tariffarie flat sul traffico dati da parte degli operatori, avviate dopo l’estate 2007’€, commenta Andrea Giovenali, amministratore delegato di Nextplora.