Anche la Gran Bretagna conquistata dall’iPhone

di |
logomacitynet696wide

Ancora non è uscito negli Usa, ma già  sette milioni di sudditi di sua maestà  vorrebbero comprare un telefono cellulare di Apple. E il 56% di tutti gli utenti mobili in Uk ne ha sentito parlare.

“Strong interest in buy”. E’ questa la formula del successo? Secondo una ricerca condotta in Gran Bretagna da M:Metrics durante il mese di aprile, parrebbe di sì.

Nonostante l’apparecchio telefonico di Apple, che prima ancora di uscire sul mercato ha se non altro segnato il record di annuncio più popolare del pianeta, sia ancora conservato in imballaggi che devono essere spediti dall’Estremo Oriente negli Stati Uniti, anche la Gran Bretagna sente la “febbre” contagiosa che Steve Jobs ha fatto partire lo scorso gennaio a San Francisco presentando ufficialmente l’iPhone.

In pratica, secondo la ricerca, almeno il 56% dei consumatori britannici che utilizzano telefoni cellulari avrebbero sentito parlare dell’iPhone. E’ quella che si chiama “product awarness”, uno dei sogni proibiti di qualsiasi pubblicitario e direttore del marketing.

La seconda cifra, pari al 30% dei 25 milioni di utilizzatori di cellulari in Gran Bretagna, ovvero circa 7 milioni di persone, avrebbe portato gli stessi direttori marketing e pubblicitari all’estasi, segnando infatti lo “strong interest in buy”, ovvero quella intenzione d’acquisto che vale il biglietto per il successo di qualsiasi prodotto.

Si tratta di numeri impressionanti, considerando che la Gran Bretagna, come tutto il resto del mondo al di fuori degli Stati Uniti, non è ancora nel mirino della comunicazione di Apple e che quindi gli effetti sono da imputarsi ai due canali principali di comunicazione che l’iPhone sta occupando: i mezzi di comunicazione di massa e il passaparola attraverso la rete.

Da notare anche che la Gran Bretagna, come del resto gli altri paesi europei, ha una maggior penetrazione di mercato per i cellulari in generale e per gli smart-phone in particolare rispetto agli Stati Uniti. Inoltre, un altro dato questa volta comune sia a Gran Bretagna che Usa è il fatto che più della metà  (circa il 64%) dei possessori di cellulari che dimostrano lo “strong interest” per l’iPhone hanno già  un lettore Mp3 (probabilmente un iPod). Invece, i possessori di lettori Mp3 e di telefono cellulare allo stesso tempo sono in media il 30%. Negli Stati Uniti è stato il 64% del pubblico ad aver sentito parlare dell’iPhone, con il 14% fortemente interessato a comprarne uno a partire dal prossimo 29 giugno.