Andrea Jung, nuovo membro del consiglio di amministrazione Apple

di |
logomacitynet696wide

Apple annuncia che Andrea Jung, amministratore delegato di Avon, è nuovo membro del consiglio di amministrazione Apple. Una donna nella sala dei bottoni di Cupertino.

Nuovo membro nel consiglio di amministrazione di Apple. Si tratta di Andrea Jung, già  amministratore delegato e presidente di Avon Products, potente società  che si occupa di prodotti di bellezza e che ha grande credibilità  nel marketing diretto e nel porta a porta.

L’annuncio del reclutamento della Jung, che è anche nel consiglio di amministrazione di General Electrics, è arrivato nel corso del pomeriggio di oggi con un comunicato stampa. “Andrea – ha detto Steve Jobs – è un Ceo molto quotato e un’esperta di marketing. Siamo certi che ci porterà  un contributo in questo ambito come membro del consiglio di amministrazione”. “Apple – ha detto la Jung – è una delle società  più creative al mondo. Mi sento privilegiata di essere in questo gruppo e sono impaziente di lavorare accanto a Steve durante la prossima fase della crescita di Apple”.

“Alla Avon – dice Apple nel comunicato – Andrea Jung è stata responsabile dello sviluppo e della condizione delle strategie di crescita a lungo termine e del lancio di nuove iniziative di marchio e dello sviluppo delle opportunità  di profitto per le donne in tutto il mondo, elevando Avon al ruolo di principale realtà  per la vendita diretta di prodotti di bellezza”

Avon produce 9 miliardi di dollari di fatturato, opera in 100 paesi e ha 5 milioni di rappresentanti (come noto, in gran parte, tutti non professionisti).

Andrea Jung (nata in Canada, ma cresciuta in Massachusetts, padre di Hong Kong, architetto, e madre cinese ingegnere chimico) è l’unica donna del consiglio di amministrazione di Apple. In passato la mancanza di donne manager di alto livello è stato uno dei fattori di critica rivolti a Cupertino. Non è da escludere che nella scelta della Jung, oltre alle sue indubbie capacità  manageriali per le quali parla chiaro il suo curriculum, abbia influito proprio la volontà  di dare un segnale in questa direzione.