App Store, ancora voci su una sezione con programmi premium

di |
logomacitynet696wide

Dopo le voci dei giorni scorsi anche Wired riprende l’indiscrezione su una sezione “premium” di App Store. Sarà  usata per mettere in vendita programmi sviluppati da grandi realtà  e con costi elevati.

Torna a riaffacciarsi l’€™ipotesi di una sezione con applicazioni a valore aggiunto per App Store. A rilanciare l’€™ipotesi di un’€™area nella quale verranno collocate applicazioni più costose del resto dell’€™offerta, create da software house note, è Wired.

Secondo la rivista, che riporta in primo piano un’€™indiscrezione emersa alcuni giorni fa, nella sezione ci saranno prevalentemente giochi. Attualmente chi sviluppa programmi anche di alto livello trova difficile renderli visibili e appetibili in un contesto dove proliferano applicazioni da 79 centesimi se non del tutto gratuite; questo ha obbligato in passato alcune grandi realtà  ad abbattere i costi dei loro programmi. La creazione di un ‘€œnegozio nel negozio’€ con programmi di alto livello e di costo conseguentemente più elevato (intorno ai 20$), dovrebbe cancellare il problema.

Lo store premium potrebbe anche essere usato da Apple per allettare chi sviluppa software per le imprese. Anche questo genere di applicazioni corre il rischio al momento di non essere abbastanza visibili o apprezzate in una pletora di programmi a basso costo e in qualche caso anche di dubbia utilità  pratica.

Wired non specifica quando sarà  aperta la nuova sezione dello store, ma la conferenza di martedì, quando saranno anticipate alcune novità  di iPhone Os 3.0, potrebbe essere usata anche per annunciare l’€™aerea con programmi ad alto costo.