Apple Vs Samsung: stop preliminare alle vendite di smartphone Galaxy in Europa

di |
logomacitynet696wide

Un tribunale olandese ha emesso una ingiunzione preliminare a favore di Apple: la vendita degli smartphone Samsung Galaxy S, S II ed Ace deve essere bloccata nei paesi EU. Secondo il giudice gli smartphone Samsung violano un brevetto software di Cupertino, ma i termini dell’infrazione, secondo il magistrato, sono molto più limitati di quelli che intenderebbero far valere i legali della Mela

Un tribunale olandese, che alcuni sospettano potrebbe essere l’European Patent Office, ha da poco rilasciato una nuova ingiunzione preliminare a favore di Apple nella complessa guerra contro Samsung. In base alla disposizione entra in vigore a partire dal 13 ottobre il blocco delle vendite degli smartphone Galaxy S, S2 e anche il modello ACE nei Paesi dell’Unione: secondo il giudice infatti i dispositivi citati violano un brevetto software depositato da Cupertino indicato con il codice EP2059868 che descrive il funzionamento di un dispositivo per la gestione, la visualizzazione, l’editing e l’invio in email di immagini e fotografie digitali. Si tratta di un brevetto che non contiene innovazioni dal punto di vista hardware ma offre la descrizione dettagliata del funzionamento di una interfaccia touchscreen.

Secondo il giudice olandese Samsung ha violato solo la sezione del brevetto che tratta dello scrolling e della navigazione tra le foto di una galleria, non sarebbero invece stati violati il design dei dispositivi e lo stile complessivo degli smartphone come descritto nella denuncia presentata da Apple e in questo senso il giudice olandese ha di fatto dismesso le accuse più spinose e più problematiche presentate da Cupertino. Inoltre l’applicazione del blocco delle vendite a tutti i paesi potrebbe essere drasticamente limitata a seconda dello stato del brevetto nei paesi di riferimento. Secondo il sito Foss Patents specializzato nelle diatribe legali circa i brevetti e marchi nel mondo IT, il brevetto Apple in questione avrebbe dovuto essere originariamente registrato in 30 nazioni ma sembra che Cupertino non potrà fare valere ovunque la registrazione perché non ha completato tutte le procedure burocratiche e i costi necessari per rendere valido il brevetto in ogni paese.

Ricordiamo che questa nuova ingiunzione preliminare segue il blocco delle vendite di Galaxy Tab imposta da un tribunale tedesco che ed è stata presa dopo la denuncia presentata da Apple pochi giorni fa. La complessità della vicenda e l’estensione internazionale delle ingiunzioni rendono difficile prevedere non solo il risultato finale ma anche solamente le conseguenze nel breve periodo. Tra pochi giorni apriranno i lavori dell’IFA di Berlino, una delle più importanti manifestazioni IT e di elettronica in Europa e nel mondo: durante questo evento è attesa la presentazione di nuovi dispositivi Samsung delle famiglie Galaxy di smartphone e forse anche nuovi tablet. Non è chiaro se le due ingiunzioni preliminari finora emesse influiranno sulle scelte del colosso coreano anche per le novità in arrivo.