Apple compra troppi schermi touch, Rim costretta a ritardare PlayBook

di |
logomacitynet696wide

Inizialmente atteso per il primo trimestre del 2011 RIM ha annunciato che il suo primo tablet PlayBook sarà venduto in USA e Canada il 19 aprile. Secondo gli addetti ai lavori il posticipo sarebbe dovuto anche dalla scarsità di pannelli LCD causata dagli ingenti ordini di Apple.

Inizialmente atteso per il primo trimestre del 2011 RIM ha annunciato che il suo primo tablet PlayBook sarà venduto in USA e Canada il 19 aprile. Secondo gli addetti ai lavori il posticipo sarebbe dovuto a ritardi nella fase di test ma anche dalla scarsità di pannelli LCD causata dagli ingenti ordini di Apple. Cupertino avrebbe di fatto monopolizzato la produzione mondiale di touch screen per il lancio di iPad 2. Il posticipo del PlayBook dovuto alla scarsità di schermi touch monopolizzati da Cupertino è riportato da DigiTimes che cita fonti presso i costruttori di schermi orientali.

Ricordiamo che Apple ha effettuato un investimento di 3,9miliardi di dollari per assicurarsi l’approvvigionamento di componenti fondamentali per la costruzione dei propri prodotti. I termini del contratto sono segreti ma secondo analisti e osservatori Cupertino avrebbe utilizzato una “piccola” somma delle sue ingenti riserve di liquidità per pagare in anticipo i fornitori di schermi e ottenere così rifornimenti privilegiati. Si stima che da sola Apple assorba buona parte della produzione mondiale di schermi sensibili al tocco, provocando così problemi per le società concorrenti.