Apple rilascia agli sviluppatori la beta di Lion

di |
logomacitynet696wide

Apple rilascia una versione di Lion per gli sviluppatori. Il sistema operativo, introdotto lo scorso ottobre, non era mai stato messo a disposizione al di fuori dei laboratori di Cupertino. Ecco, riassunte, tutte le principali novità.

Arriva la prima beta per sviluppatori di Lion. L’annuncio dlla disponibilità per gli sviluppatori della nuova versione del sistema operativo in edizione non definitiva, è di oggi.
«Lion – dicorca Apple – presenta Mission Control, una nuova funzione innovativa che dà una visione d’insieme di tutto quello che avviene nel Mac, Launchpad, che dà accesso immediato a tutte le app del Mac, applicazioni a tutto schermo per sfruttare ogni pixel del display e nuovi gesti Multi-Touch. Lion include inoltre il Mac App Store, il posto migliore per scoprire, installare e aggiornare in automatico le applicazioni Mac. L’anteprima di Lion è disponibile da oggi per i membri del programma Mac Developer Program sul Mac App Store; la versione finale di Lion sarà disponibile da questa estate».

Apple riassime le principali caratteristiche di Lion
– Mission Control è una funzione potente e del tutto innovativa, che unisce Exposé, Dashboard, Spaces e app a schermo intero in una strepitosa vista su ogni app e ogni finestra aperta sul Mac. Con un semplice gesto, la Scrivania zooma all’indietro per mostrare tutte le finestre aperte raggruppate per app, le miniature delle applicazioni a schermo intero e Dashboard, e con un clic si può passare all’istante da un punto all’altro del Mac.
– Con Launchpad, trovare e avviare le app sarà un gioco da ragazzi. Con un semplice clic, Launchpad mostra tutte le applicazioni del Mac in uno splendido layout a schermo intero, da dove è possibile aprirle, riordinarle e organizzarle in cartelle. Si possono persino organizzare le app in pagine multiple, e passare facilmente da una all’altra.
– Lion porta l’esperienza a schermo intero vista su iPad anche sul Mac. Con un clic, la finestra dell’applicazione si espande a schermo intero e sfrutta ogni singolo pixel del brillante schermo del Mac. Si può passare da una finestra full-screen all’altra e tornare alla Scrivania o Dashboard con facilità.

Altre caratteristiche di Lion
· Una nuova versione di Mail, con un layout widescreen ispirato all’iPad; Conversations, che raggruppa automaticamente i messaggi collegati in un’unica timeline facile da consultare; ricerca più potente; supporto per Microsoft Exchange 2010.
· AirDrop, un modo intuitivo di copiare i file in wireless da un Mac all’altro senza bisogno di configurazioni speciali.
· Versions, che salva automaticamente le versioni successive del documento su cui si sta lavorando e consente di sfogliare, modificare e ripristinare versioni precedenti.
· Resume, che riapre le applicazioni al punto esatto in cui erano quando si riavvia il Mac o quando si chiude e riapre un’app.
· Auto Save, che salva automaticamente i documenti su cui si sta lavorando.
· Il nuovissimo FileVault, che offre una codifica ad alte prestazioni dell’intero disco per le unità locali ed esterne, e la possibilità di cancellare dati dal Mac all’istante.
· Mac OS X Lion Server, che semplifica la configurazione di un server e aggiunge il supporto per la gestione di dispositivi Mac OS X Lion, iPhone, iPad e iPod touch.

Ricordiamo che Lion era stato per la prima volta presentato lo scorso mese di ottobre, ma fino ad oggi non aveva mail lasciato i laboratori di Cupertino. Secondo le previsioni più accreditate verrà rilasciato nel corso dell’estate.