AppleInsider: niente G4 a San Francisco

di |
logomacitynet696wide

Tutte le voci sono concordi nell’affermare “Nuovi PowerMac al Macworld” tranne che da una sola parte…

Che cosa Steve Jobs presenterà  a San Francisco è uno degli esercizi divinatori preferiti dai siti Mac. In molti, quasi tutti, pensano che arriverà  un nuovo PowerBook, altri ritengono che il CEO sarà  costretto ad inventarsi qualche cosa per rinnovare anche la linea dei G4.
Proprio sul futuro della linea desktop, però, gravano le maggiori incertezze e questo per i dubbi paralleli sulla possibilità  che Motorola possa consegnare, a distanza di quasi un anno e mezzo dalla sua presentazione, di una nuova versione di G4.
Di ieri è un articolo di AppleInsider Appleinsider che avanza pesanti dubbi proprio sul fatto che Motorola sia in grado di consegnare un Voyager (V’gear), l’evoluzione in grado di far fare ad Apple un salto di qualità  in termini di MHz.
Secondo il sito dedito alle indiscrezioni infatti Motorola nemmeno questa volta sarebbe in grado di fornire processori in quantità  tali da soddisfare la richiesta di Apple la quale sarebbe costretta a ricorrere ai PowerPC 7410, un chip destinato essenzialmente a macchine a basso consumo e sistemi integrati, overclockati.
Pare infatti che V’ger, l’importantissimo upgrade alla attuale release del PPC 7400, che sfoggerà  una doppia unità  Altivec e numerose migliorie a livello di consumo energetico, sia slittato, nei piani di Motorola, agli inizi di Giugno.
V’ger dovrebbe essere poi seguito da Apollo, una versione su cui Apple – ma sempre secondo le indiscrezioni – dovrebbe costruire i primi PowerMac Quadriprocessore, ma questa potrebbe essere per ora fantascienza.
Ricordiamo che altri siti ritengono invece che Apple potrebbe avere anche altre opzioni per rinnovare la gamma dei G4. Una potrebbe essere la modifica della scheda madre con innalzamento della velocità  del bus e altre migliorie significative pur lasciando inalterato il processore. Una seconda potrebbe essere la presentazione di un’anticipazione, con una dimostrazione di una nuova macchina che sarà  disponibile a distanza di qualche settimana. Ma quest’ultima ipotesi potrebbe concretizzarsi solo se i livelli di magazzino dei G4 attuali saranno stati smaltiti.
[A cura di Enrico Querci]