Apple allunga il contratto con Samsung

di |
logomacitynet696wide

Apple allungherà  il contratto per la fornitura di memorie NAND con Samsung e conferma la volontà  di procedere nella sua strategia che la porta ad assicurarsi componenti in anticipo e a prezzi migliori di quelli che spunta la concorrenza.

Samsung è in procinto di siglare un nuovo accordo che la porterà  ad estendere quello già  in vigore per la fornitura di memorie ad Apple.

Secondo quanto si apprende da alcune fonti coreane vicine alla stessa Samsung, il patto del valore di diverse centinaia di milioni di dollari sarà  a lungo termine e prevede l’acquisto da parte della società  di Steve Jobs di memorie NAND per l’uso nei player musicali dell’attuale e della prossima generazione.

La firma, che dovrebbe arrivare a fine novembre, fa seguito ad un primo contratto firmato nei mesi scorsi in base al quale Cupertino si è impegnata ad acquistare quasi tutta la produzione di memorie ad alta densità  che escono dallo stabilimento di Samsung per lanciare sul mercato l’iPod nano.

Nei giorni scorsi diverse fonti avevano riportato informazioni in base alle quali Cupertino avrebbe anche iniziato a cercare un terzo partner, oltre a Samsung e a Toshiba, per memorie a bassa densità  da usare in player del tipo dello shuffle. Il fornitore sarebbe Hynix che già  collabora con Cupertino fornendo memorie per alcuni modelli di computer desktop e laptop.

Le mosse di Apple mettono in luce gli sforzi che la società  californiana sta compiendo per assicurarsi che, a fronte di una richiesta sempre molto alta di player e alla migrazione in corso verso la tecnologia flash, i suoi stabilimenti d’assemblaggio non si trovino a fronteggiare una scarsità  di componenti. Accordi di questo tipo, su larga scala e per grandi quantità , consentono ad Apple anche di abbattere i costi delle componenti e battere la concorrenza su più fronti.