Apple celebra i cinque anni di iTunes

di |
logomacitynet696wide

Apple celebra da iTunes i cinque anni di vita del sito per la vendita di contenuti multimediali. Iniziò nel 2003 con 200mila canzoni, ora ne ha 10 milioni e distribuisce anche video, giochi, podcast, suonerie e permette di affittare film.

Apple celebra su iTunes Store americano (si deve avere settato come store di default quello Usa per accedere direttamente alla pagina dal link) i cinque anni di vita del negozio. Una pagina speciale è apparsa nel corso della giornata di oggi; al suo interno si può navigare in una sorta di ‘€œcome eravamo’€ con le classifiche dei brani e dei CD top dal 2003 allo scorso anno.

Apple, ricordando l’€™apertura del 28 aprile del 2003, celebra anche la costante crescita dei contenuti, passati da 200mila canzoni dell’€™esordio a ben 10 milioni di d’€™oggi.

Ricordiamo che iTunes Music Store (oggi solo iTunes Store in conseguenza dell’€™apertura della sezione video) venne prima aperto a Windows (nell’€™ottobre del 2003) e poi esportato all’€™estero. Il 15 giugno del 2004 sbarcò in Germania, Francia e Regno Unito e il 26 ottobre dello stesso anno arrivò anche in Italia (oltre che in altri 8 paesi dell’€™Unione Europea). L’€™ultimo paese ad avere avuto il negozio Apple è stata la Nuova Zelanda il 6 dicembre del 2006.

Oggi iTunes, come noto, vende oltre che musica, video musicali, film, audiolibri, giochi e distribuisce contenuti didattici predisposti dalle università . Svolge anche la funzione di software per il podcast e permette di acquistare film, telefilm, eventi sportivi e show e affittare film. Non tutte queste funzioni sono disponibili a livello internazionale. La parte video di iTunes, sia quella dei clip musicali, che quella degli spettacoli TV come dei film ad esempio non è disponibile in Italia. La sezione degli spettacoli Tv al di fuori degli Usa è riservata, in ogni caso, a pochissimi paesi: Regno Unito, Canada e Germania. I film sono disponibili solo negli Usa, anche se Apple ha manifestto (ormai due anni fa, quasi) il suo interesse ad una espansione internazionale.