Apple completa l’acquisizione di Quattro: ufficiale

di |
logomacitynet696wide

Ora è ufficiale: Apple ha acquisito Quattro Wireless. La conferma nel blog della società che si occupa di pubblicità per dispositivi da tasca. Cupertino aggiunge un altro pezzo al proprio portfolio di tecnologie a supporto della sua piattaforma mobile. Ne beneficeranno sviluppatori e distributori di contenuti in vista del lancio della rivoluzione tablet.

Ora è ufficiale: Apple ha acquistato la società  Quattro specializzata nella pubblicità  sui dispositivi mobile. Ricordiamo che Macitynet ha ripotato delle indiscrezioni circa l’acquisizione in corso in un articolo di questa mattina.

Cupertino non ha ancora rilasciato un comunicato stampa ufficiale sull’operazione, in ogni caso la conferma definitiva arriva proprio dal personale di Quattro. In una lettera pubblicata sul sito Web ufficiale destinata ai clienti Andy Miller, Vice President Mobile Marketing, augura buon anno informando clienti e operatori che la società  è ora di proprietà  Apple.

“Abbiamo costruito – scrive Miller – il nostro business dando la possibilità  a chi vuole fare annunci pubblicitari su Web e in ogni applicazione raggiungendo il giusto target. Restiamo focalizzati sulla distribuzione di spot che siano il più possibile coinvolgenti, attinenti ed utili nel settore dei dispositivi mobili, migliorando la misurazione e l’esecuzione delle campagne digitali. Con Apple siamo indirizzati a sviluppare nuove opportunità  di cui nel futuro beneficeranno i nostri clienti”.

Dichiarazioni che dicono poco nella sostanza se si vuol cercare di capire che se ne farà  Apple di Quattro Wireless, ma anche senza troppi indizi di fonte diretta non si dovrebbe andare distante dalla realtà  se si ipotizza che l’acquisizione sia parte di una strategia per la realizzazione di un portfolio di tecnologie che stanno spostando progressivamente il business di Apple nel settore della mobilità .

Una società  che si occupa di pubblicità  su dispositivi mobili potrebbe essere la chiave di un sistema di distribuzione di contenuti gratuiti ma supportati da annunci pubblicitari oppure a pagamento ma integrati da inserzioni, dando così a sviluppatori e fornitori di contenuti un sistema di raccogliere profitti mettendo a loro disposizione la piattaforma di advertisement. Non si può neppure non tenere conto, in particolare, del nuovo tablet come ereader evoluto per libri e riviste per le quali lo sviluppo di un sistema di inserzioni mobili sarà  cruciale.

Ricordiamo che Apple aveva tentato, secondo alcune fonti attendibili, di acquistare AdMob che già  oggi serve pubblicità  su disposivi mobili e dall’interno di applicazioni. AdMob è poi stato acquistato da Google costringendo Apple a ripiegare su Quattro Wireless.

In base alle indiscrezioni apparse nel corso della notte, Apple avrebbe pagato Quattro Wireless 275 milioni di dollari.