Apple contro i Beatles, Cupertino cambia avvocati

di |
logomacitynet696wide

Apple cambia avvocati nel caso che l’oppone ai Beatles. Troppo alti i costi per la mediazione concordati dal team.

Apple non sarebbe soddisfatta del lavoro che il suo team di avvocati starebbe facendo nel corso delle contrattazioni con i Beatles e per questo avrebbe licenziato lo studio legale e assunto uno nuovo. La notizia è riportata dalla testata London Evening Standard che cita fonti vicine al caso che oppone Apple Corp., la casa discografica dei “Fab Four”, a Cupertino.

Secondo quanto riferisce la testata britannica, il motivo che ha condotto Apple a liquidare Linklaters, questo il nome dello studio legale, sarebbe essenzialmente la cifra intorno a cui si sta discutendo per sedare le controversia: 36,65 milioni di dollari, circa 30 milioni di euro. Apple non sarebbe disposta a discutere un accordo su cifre così alte, di qui la decisione di affidarsi ad un nuovo gruppo di legali, Freshfields Bruckhaus Deringer di Londra.

Il caso è iniziato, lo ricordiamo, molti anni fa, quando scaturì un conflitto sul nome scelto dalla società  di Steve Jobs troppo simile a quello della casa discografica dei Beatles, Apple Corp. Una serie di confronti in tribunale portò ad un accordo in base al quale Cupertino sarebbe rimasta fuori dal business della musica, patto infranto, secondo la casa discografica, nel momento in cui la società  della Mela ha aperto iTunes Music Store e lanciato iPod.

Il cambio di avvocati comporterà , secondo diversi osservatori, uno scivolamento della conclusione del tentativo di mediazione in corso volto ad evitare il ritorno in tribunale.

Diverse fonti giornalistiche sostengono che dall’accordo dovrebbe scaturire per Apple il pagamento di una significativa somma (per qualcuno la più alta mai versata in seguito ad una transazione tra privati), ma anche l’opportunità  per iTMS di vendere le canzoni dei Beatles, una delle poche band che non ha ancora le sue musiche in vendita su Internet.