Apple ed Nbc, il discorso resta aperto

di |
logomacitynet696wide

Jobs auspica una rapida soluzione della controversi che ha portato Nbc fuori da iTunes: “La gente vuole i telefilm e noi e loro sappiamo che quel che la gente vuole è quel che si deve fare”. Canale ancora aperto per la trattativa anche sul fronte di Nbc il cui amministratore delegato ammette di essere un fan di Apple e di ammirare Jobs: “Vogliamo fare affari con loro”.

Apple non dispera di poter chiudere un nuovo accordo con Nbc e riportare i telefilm del network americano su iTunes. A dare la notizia è lo stesso Steve Jobs in una intervista rilasciata a BusinessWeek.

Parlando con la testata finanziaria il Ceo di Apple prevede che i contrasti che hanno portato le due parti ad allontanarsi reciprocamente non durerà  a lungo. “Tutti hanno perso – dice Jobs – quando Nbc si è ritirata da iTunes. Ma Nbc è una grande azienda e noi siamo una grande azienda e nessuna delle due resta sorda quando si tratta di ascoltare quello che i clienti chiedono”. E quello che i clienti chiedono è, appunto, il ritorno di Ncb con i suoi contenuti su iTunes. «Ci metteremo questa cosa dietro alle spalle – dice Jobs -; fortunatamente – ha aggiunto scherzando c’è lo sciopero degli autori TV e non la proporzione della vicenda è stata inferiore a quel che avrebbe potuto avere”.

E che le cose potrebbero presto appianarsi sembra essere confermato da alcune dichiarazioni rilasciate da Jeff Zucker, Ceo di Nbc. In una intervista al Financial Times, il capo del network ha detto: “Siamo grandi fans di Jobs – dice Zucker – e abbiamo detto da tempo che ammiriamo Apple e che vogliamo essere partner d’affari con loro”. Toni completamente diversi da quelli di alcuni giorni fa quando Zucker aveva sostenuto che Nbc voleva impedire che Apple distruggesse il business del video su Internet come aveva fatto con la musica.

Tornando all’intervista rilasciata a BusinessWeek, Jobs ha poi detto che l’idea di affittare film usando l’infrastruttura di Apple è stata abbracciata da tutti gli studios, compresi Universal e Sony, che in molti giudicavano fuori dall’affare. “Non sono stati i primi ad arrivare – ha detto Jobs – ma alla fine sono arrivati anche loro perchè hanno capito la validità  della nostra proposta”. Il Ceo di Apple spera che altre case di produzione seguano poi l’esempio di Fox che distribuisce Dvd con file per la copia digitale autorizzata. “La gente pensa che sia un loro diritto poter mettere i Dvd su iPod – ha detto Jobs – la copia digitale consente agli onesti di restare onesti”