Apple from-the-cloud: MobileMe Mail

di |
logomacitynet696wide

Iniziamo a osservare più da vicino le applicazioni di MobileMe, cominciando dalla Mail, che oggi offre una nuova interfaccia e il servizio “push”, per essere sempre sincronizzati, paragonandola anche a quanto già  disponibile online.

Con MobileMe anche la Mela offrirà  ai suoi utenti un pratico servizio di Mail “push”, che, grazie al protocollo IMAP, consegnerà  agli utenti i messaggi in diretta, senza doverli recuperare appositamente, e li manterrà  sincronizzati.
Sarà  possibile controllare la propria posta tramite Apple Mail su Mac, iPhone, iPod touch o Outlook, Outlook Express o Windows Mail su PC; o ancora tramite l’interfaccia web accessibile via browser.

Quest’ultima è una versione migliorata di quanto già  disponibile per .Mac: esteticamente mantiene la somiglianza con Apple Mail, introducendo una più elegante interfaccia grafica arricchita di funzioni web 2.0 ottenute via sviluppo API. Saranno quindi possibili drag&drop e trascinamenti direttamente dal browser.
Per il resto sono mantenute tutte le preferenze già  disponibili su .Mac, come la risposta veloce in linea, l’auto-completamento degli indirizzi, il filtro anti-spam e anti-virus e nessuna pubblicità . Gli indirizzi, infine, potranno essere sia [email protected] oppure il nuovo [email protected]

Quali sono le alternative oggi sul mercato? I primi due nomi che vengono in mente sono Gmail e Yahoo! Mail, entrambi gratuiti.

Gmail offre compatibilità  con il protocollo IMAP (con client di posta elettronica ma anche con iPhone e iPod touch) e un’interfaccia web leggera, ormai collaudata e sempre evoluzione. Può poi godere del supporto delle Applicazioni di Google, che dal punto di vista prettamente web restano ancora imbattute.

La feature che manca a Gmail è indubbiamente l’e-mail “push”, mentre ovviamente, non esiste una controparte “desktop based” della sua posta elettronica ed è necessario appoggiarsi ad un client di posta elettronica compatibile, che spesso poco si adatta alla filosofia di Gmail, che come sappiamo è abbastanza originale.

Yahoo! Mail offre invece un’interfaccia web molto classica, anche in questo caso tipicamente web 2.0, con possibilità  di drag&drop e interazioni dirette via browser. Peccato che il servizio IMAP sia disponibile solo per iPhone e iPod touch, mente pare non sia configurabile per software desktop come Apple Mail o Outlook.
Yahoo! Mail, come noto, è fino ad oggi l’unico a fornire gratuitamente l’e-mail “push” per iPhone e iPod touch, attivabile comodamente dal dispositivo di Cupertino.

mobilememail