Apple: gli ordinativi record per chip flash mettono in ginocchio l’industria

di |
logomacitynet696wide

Cupertino acquista 100 milioni di chip Flash da 8 gigabit (1GB) un ordine che colpisce direttamente le scorte di Samsung e anche degli altri costruttori asiatici. La voce parte dagli addetti ai lavori preoccupati per le scorte limitate, mentre emerge il tradizionale interrogativo: per quale nuovo prodotto saranno utilizzati?

Il passa parola che si sta diffondendo nel mondo dei costruttori asiatici vede, ancora una volta, protagonista Apple. La società  di Cupertino avrebbe infatti emesso ordini per 100 milioni di chip da 8 gigabit, pari a 1GB di capienza effettiva. La fornitura arriva principalmente da Samsung ma, vista la quantità  in questione, sarebbero interessati anche produttori di secondaria importanza e a scalare verso le aziende più piccole che operano in questo settore.

Secondo le voci riportate dal sito DigiTimes gli operatori asiatici dichiarano che l’ordinativo monstre di Apple, unito agli approvvigionamenti di Nokia e Sony starebbe provocando una riduzione generale delle scorte con conseguente scarsità  di chip flash sul mercato, una situazione che si protrarrà  probabilmente fino alla fine del mese di maggio. Tra le prime conseguenze un rialzo dei prezzi pari al 16%, come stima la società  DRAMeXchange.

Mentre i timori (o le speranze) per l’improvvisa impennata del mercato dei chip flash dilaga in oriente, emerge però l’interrogativo storico dei fan della Mela: a quale nuovo dispositivo stanno lavorando le menti di Cupertino? La risposta mai semplice, è ancora più ardua in questo caso specifico. Alcuni osservatori notano che si tratta di chip flash a bassa densità , quindi non adatti per essere integrati in iPhone e iPod touch che, in un form factor estremamente compatto, offrono capacità  di memoria ingenti: qui occorrono chip ad alta densità . Tra gli indiziati più accreditati viene citato l’iPod nano in cui la capacità  complessiva è ottenuta integrando diversi chip flash di questo tipo. Con gli ordinativi emessi in questi giorni, e contando il ciclo di costruzione completo, il nuovo prodotto Apple dovrebbe essere lanciato nella seconda metà  del 2009. Che si tratti di qualche dispositivo completamente nuovo e dal prezzo contenuto di cui ancora non abbiamo conoscenza ma solo supposizioni? Come per esempio un netbook o un nuovo iPod con un fattore di forma differente da quelli cui siamo abituati?