Apple lascia l’ultimo posto nella classifica di Greenpeace

di |
logomacitynet696wide

Greenpeace pubblica la nuova classifica dell’elettronica “verde” e premia Apple. Cupertino non è più ultima, anche se ha ancora diversa strada da compiere per arrivare ai primi posti.

Apple lascia l’€™ultimo posto nella classifica di Greepeace per l’€™elettronica ‘€œverde’€. Cupertino, dopo diverse edizioni in maglia nera, conquista 5,3 punti facendo registrare il balzo in avanti più importante tra le società  della gradutatoria.

Apple, spiega l’€™associazione ambientalista, viene premiata per il fatto di avere stabilito un calendario per l’€™eliminazione delle sostanze tossiche dai suoi prodotti. Non riesce però ad andare oltre il decimo posto per il fatto che non ha ancora sul mercato prodotti realmente ecocompatibili.

‘€œApple – si apprende da un comunicato che presenta la nuova classifica – rientra nel gruppo di società  che si sforzano di diventare sempre più ‘€œverdi’€. Ora Cupertino è attesa da un’€™altra sfida con l’€™iPhone ccon cui deve soddisfare l’€™attesa dei suoi clienti che la vogliono leader nel rispetto dell’€™ambiente’€.

La classifica vede all’€™ultimo posto Sony che prende il posto che era di Apple dal dicembre 2006. La società  Giapponese è ultima per avere stabilito una politica differenziata a seconda delle nazioni del mondo per i riciclo dei prodotti. Lo stesso accade ad LG (penultima). HP che era terza nell’€™agosto del 2006 è ora quartultima per non avere fornito scadenze precise per l’€™eliminazione dei prodotti tossici.

Nella parte opposta della classifica al primo posto si trova Nokia, al secondo Dell, al terzo Lenovo.