Apple perde il capo del servizio MobileMe

di |
logomacitynet696wide

Le strade di Apple e di Pablo Calamera, capo del servizio MobileMe, si separano. L’ex manager della Mela approda a ThumbPlay, una società che si occupa di servizi on the cloud ma che lancerà a breve anche una proposta commerciale per la musica in streaming.

Apple perde il capo dei servizi MobileMe. A rendere nota la partenza di Pablo Calamera, questo il nome del manager, è Thumbplay, una società  che si occupa di servizi ‘€œon the cloud’€ con sincronizzazione, accesso e scambio dati e che prevede di lanciare un sistema di utilizzo di informazioni e contenuti in streaming. Secondo quanto ha comunicato la nuova società  di Calamera, l’€™ex dirigente Apple diventerà  suo CTO, Chief Technology Officer, assumendo quindi il ruolo di principale referente tecnico dei servizi di Thumbplay.

La partenza dell’€™ex capo di MobileMe è un fattore di rilievo nelle strategie generali di Cupertino sia in chiave attuale che, soprattutto, futura. Apple da anni sta cercando di imporre la sua suite on line nota prima come iTools, poi come .Mac, e, infine, appunto, come MobileMe. Per ora però il servizio è rimasto nella mente dei clienti della Mela solo per alcuni imbarazzanti scivoloni in particolare nella nuova versione MobileMe. Lanciato nel momento del debutto dell’€™iPhone 3G, il servizio ha sofferto soprattutto nelle prime settimane di perdita di messaggi email, scarsa affidabilità , funzionamento intermittente, addebiti su carta di credito errati e diversi altri problemi. Lo stesso Steve Jobs aveva ammesso, anche se solo internamente, che l’€™avvio del servizio era stato al di sotto degli standard e delle attese. Successivamente MobileMe ha ripreso quota, ma insidiato da servizi gratuiti che fanno più o meno la stessa cosa e offuscato dai fallimenti dei primi giorni, sta ancora faticando molto ad affermarsi.

Difficile dire se la partenza di Calamera ha a che fare con le controverse vicende di MobileMe o se, altrettanto probabilmente le strade di Apple e del suo manager si sono separate perché gli interessi non coincidevano più. L’€™ipotesi è tanto più concreta se si considera che Apple ha appena incorporato il team Lala.com che potrebbe dare luogo ad un servizio ‘€œon the could’€ per la musica, magari da incorporare in MobileMe; per il resto va anche detto che lo stesso ThumbPlay sembra intenzionato a concorrere proprio su questo piano fornendo musica in streaming con un servizio denominato ThumbPlay Music.