Apple: primi poster e allestimenti per l’evento di mercoledì

di |
logomacitynet696wide

Da San Francisco arrivano le prime immagini che testimoniano la preparazione di Apple dello Yerba Buena Center of Arts per l’evento di mercoledì. Tra silhouette iPod grandi come l’intero palazzo ed eccezionali misure di sicurezza.

Da alcune ore una silhouette iPod scatenata nella danza occupa una intera facciata dello Yerba Buena Center of Arts di San Francisco, testimoniando che Apple ha già  cominciato i lavori di preparazione e allestimento presso la consueta location che da ormai diversi anni viene utilizzata dalla Mela per la presentazione delle novità  in campo iPod e musicale. Tra i primi a pubblicare le foto Leander Kahney instancabile e attento osservatore del mondo della Mela.

Oltre all’immensa silhouette ci sono altri indizi che testimoniano i preparativi in corso: innanzitutto le eccezionali misure di sicurezza e poi la stazione televisiva mobile posizionata in una strada secondaria adiacente allo Yerba Buena. Una mezza dozzina di guardie che indossano una T-shirt con il logo della Mela tengono sotto stretta sorveglianza tutti gli ingressi all’edificio, una precauzione simile per impegno di forze a quelle allestite per visite e spostamenti delle personalità  pubbliche. Lo studio televisivo mobile contenuto all’interno di un imponente TIR è utilizzato per la regia e la trasmissione via satellite dell’evento. Ricordiamo che i giornalisti europei potranno assistere alla diretta della presentazione Apple da Londra: Macitynet sarà  presente con l’immancabile diretta.

Da diversi mesi parla delle novità  che Cupertino presenterà  mercoledì mattina ore 10 per l’orario California, dalle 19 qui in Italia: nuovi iPod touch e nano con fotocamera, un nuovo iTunes con funzioni di social network integrate. A queste previsioni Kaheny aggiunge anche la speranza di veder Steve Jobs riapparire in pubblico, magari non per l’intera presentazione ma anche solamente per un saluto e una introduzione, prima di lasciare il palco agli altri dirigenti Apple.