Apple registra il marchio ‘€œiWrite’€

di |
logomacitynet696wide

Apple ha registrato all’€™ufficio brevetti e marchi registrati degli USA, il nome ‘€œiWrite’€. Per qualcuno è il chiaro segnale che sarà  la nuova applicazione per la scrittura di Cupertino. Ma potrebbe anche non essere così.

Apple sta per lanciare un’€™applicazione per la scrittura? L’€™indiscrezione proviene da alcuni siti americani che hanno notato la registrazione da parte di Apple presso l’€™ufficio brevetti e marchi registrati del nome ‘€œiWrite’€.

Secondo quanto si apprende scorrendo la sinteticissima scheda fornita all’€™ufficio ‘€œiWrite’€ è un marchio che fa riferimento alla categoria ‘€œComputer Hardware; Computer Software’€. Poco o nulla, dunque, si può dire del prodotto a cui darà  il nome.

Nei mesi scorsi sono stati diversi gli indizi che indicavano come Apple stesse pensando ad un’€™applicazione o addirittura una suite di applicazioni per l’€™ufficio. Secondo alcune fonti Cupertino avrebbe puntato ad acquisire alcune tecnologie impiegate da Sun in StarOffice e, utilizzando il codice open source, iniziato a creare un prodotto concorrente ad Office di Microsoft. A questo scopo avrebbe riportato in azienda alcune figure chiave dello sviluppo di ClarisWorks e impegnati in Gobe, una azienda che rilasciato una innovativa suite per ufficio compatibile con Windows e Linux. A conferma che qualche cosa stesse bollendo in pentola, alcuni responsabili di Sun diversi mesi fa avevano prima ammesso, poi smentito (in maniera un po’€™ poco credibile, in verità ) di avere iniziato una collaborazione con Apple per il porting di StarOffice verso Mac OS X.

Il rilascio di una suite per ufficio pare essere pienamente coerente con le strategie seguite fino ad oggi dalla Mela nel campo delle applicazioni che conducono alla creazione ‘€œin casa’€ di quegli strumenti indispensabili all’€™affermazione della piattaforma, senza essere dipendenti dagli umori e dagli interessi economici degli sviluppatori esterni. Una strategia che al momento ha un solo ‘€œbuco’€ evidente e clamoroso, il vincolo a Microsoft nel campo delle suite per ufficio, ovvero la totale dipendenza al principale concorrente nel campo degli OS per il supporto di applicazioni che rendono spesso ragione della vendita di una macchina.

Prima di fare correre la fantasia, però, è bene anche precisare che la sola registrazione del nome ‘€œiWrite’€ è davvero poco per poter pensare, cokme fa qualcuno, che in gennaio vedremo un’€™applicazione per la scrittura con il marchio Apple. Sono infatti decine i nomi e marchi registrati da Apple che non hanno poi mai avuto un prodotto corrispondente, senza contare che ‘€œiWrite’€ potrebbe anche essere un prodotto Apple, ma non necessariamente un’€™applicazione per la scrittura.

Come sempre accade con indiscrezioni e voci, e in particolar modo con Apple, non resta che attendere.