Apple testimonia davanti all’UE

di |
logomacitynet696wide

Apple convocata dalla commissione europea per esprimere il suo parere sulla fusione tra Sony e Bertelsmann. L’accordo potrebbe danneggiare il business della musica on line?

Apple testimonierà  di fronte alla UE, impegnata a valutare le conseguenze della fusione dei cataloghi musicali di Sony e Bertelsmann. La società  di Cupertino verrà  ascoltata in merito alle ricadute che l’€™accordo, risalente alla fine dello scorso anno, potrebbe avere sul business della musica on line. A rendere nota la convocazione è l’€™agenzia di stampa Reuters secondo cui Apple appare di fronte alla commissione in conseguenza del suo peso nell’€™ambito del download legale.

La decisione di istruire una commissione per valutare gli effetti della fusione tra Sony e Bertelsmann, nasce sulla scorta delle denuncia di alcune case indipendenti che ritengono che la riduzione delle etichette principali da cinque a quattro finirà  per favorire la costituzione di un cartello che renderà  ancora più difficile operare sul mercato. Una posizione che pare condivisa dall’€™UE che in un documento non ancora ufficiale paventa anche il rischio di un controllo sui prezzi.

Una altro aspetto di rilievo è il controllo esercitato da Sony su un sito di vendita di musica on line. Anche in questo caso si potrebbe riscontrare una fenomeno distorsivo del mercato, favorito dalla fusione con Bertelsmann. Di qui la decisione di convocare anche Apple.

L’€™UE dovrebbe decidere sulla fusione entro il 22 luglio. Le prospettive, oltre all’€™approvazione e il diniego, anche l’€™approvazione legata al rispetto ad alcune condizioni.