Apple ufficializza gli indicatori di immersione in liquidi nei portatili

di |
logomacitynet696wide

Apple pubblica una nota tecnica con la quale ufficializza la presenza di indicatori di immersione in liquidi nei nuovi portatili. Servono a segnalare se un MacBook o un MacBook pro ha problemi di funzionamento dovuti ad incuria.

Apple ha pubblicato una nota tecnica con la quale ufficializza e rende noto al pubblico di avere aggiunto rivelatori di sommersione in liquido nei nuovi portatili rilasciati in autunno.

‘€œGli LSI (LSI, liquid submersion indicator) – si legge nel documento – sono stati aggiunti ai modelli attuali di portatili Mac, in posizioni specifiche, per determinare se il sistema sia stato danneggiato da un liquido. La riparazione dei danni causati da liquidi non è inclusa nella garanzia limitata di un (1) anno Apple o nell’AppleCare Protection Plan (APP)’€

La nota tecnica giunge a supporto di vari articoli pubblicati da siti che avevano scoperto in maniera indipendente la presenza di questi rivelatori, di fatto una sorta di ‘€œcartine’€ che cambiano di colore se vengono a contatto con un liquido. La loro presenza serve a far sapere ai riparatori che lavorano su macchine in garanzia se i malfunzionamenti lamentati dai clienti sono dovuti ad uno sversamento (se non immersione) di acqua, caffè o altri liquidi, evento difficile da individuare in assenza dei rivelatori.

Diversi utenti hanno espresso perplessità  su questo metodo sostenendo che in alcuni casi i rivelatori possono essere attivati anche da una forte umidità . In altri casi lo sversamento può anche esserci stato, ma non essere la causa dei malfunzionamenti che sono dovuti a difetti di fabbricazione. In questi casi c’€™è il rischio di un abuso nel rifiuto della riparazione in garanzia.