Austria, Irlanda e Monaco, iTMS virtuale

di |
logomacitynet696wide

La politica di gestione dei siti Apple stabilita da Cupertino e che lega alcuni paesi per il vincolo linguistico ha dato luogo ad un curioso fenomeno per Austria, Irlanda e Monaco: l’iTunes Music Store virtuale.

Che l’Austria, l’Irlanda e il Principato di Monaco siano nazioni indipendenti lo sanno tutti, Apple però lega questi paesi per quanto riguarda il suo sito, rispettivamente a Germania, Gran Bretagna e Francia. Per Monte Carlo non c’è una specifica home page del sito di Apple ma per Austria e Irlanda sì, queste sono (come si vede dall’ingrandimento) gestite territorialmente da, rispettivamente, Germania e UK, si vedano gli AppleStore online per trovare una distinzione territoriale (per l’Austria) e monetaria (per l’Irlanda).

àˆ per questo che nel week end, mentre si consumavano i cinque milioni di brani in vendita su iTunes Music Store tra USA, UK, Francia e Germania, il conto alla rovescia verso i 100 milioni è apparso anche sulle home page di questi paesi e forse qualche austriaco o qualche irlandese si sarà  illuso di poter anticipare i propri acquisti online di musica ma la realtà  è che non lo avrà  potuto fare.

Come più volte spiegato le norme di gestione del sito stabilite da Apple ammettono all’acquisto su iTMS solo i titolari di carte di credito che poggiano su banche dei paesi della “prima fascia europea” (Stati Uniti, Germania, Francia e Gran Bretagna).