Batterie al Litio, nuova generazione in arrivo

di |
logomacitynet696wide

Nei laboratori di ricerca americani dell’Argonne National Laboratory nascono le batterie di nuova generazione. Durata maggiore e minore rischio di infiammabilità.

Batterie più stabili e meno pericolose e a maggiore capacità . Ecco il frutto delle ricerche dell’€™Argonne National Laboratory, un centro di ricerca avanzato che opera nel settore delle tecnologie informatiche e dell’€™IT.

Le batterie di nuova generazione, frutto di un lungo studio, sono sostanzialmente pensate per migliorare le attuali batterie agli Ioni di Litio così comuni in vari settori, da quello dei PC a quello dei telefoni cellulari per finire con i player MP3. Partendo dalla stessa base gli scienziati americani hanno creato accumulatori che sono a meno rischio di infiammabilità  e hanno una capacità  di circa il 30% superiore, oltre che una durata quasi doppia nel ciclo di ‘€œcarica e scarica’€.

Il segreto per limitare l’€™infiammablità  è nella sostituzione degli elettrodi al’€™ossido di cobalto con alcuni in ossido di magnesio; la capacità  e la stabilità  vengono innalzate mescolando materiali elettrochimicamente inattivi con altri attivi sotto questo profilo. Questo materiale composito riesce a sopportare fino a 1500 cicli (contro i circa 800 di una normale batteria) e a caricare dal 20 a al 30% di energia in più a parità  di dimensioni.

La società  giapponese Toda Kogyo sarebbe pronta a partire dalle scoperte dell’€™Argonne National Laboratory per costruire fino a 30 milioni di batterie ogni anno.