Broadcom, un chip per cellulari Hsupa

di |
logomacitynet696wide

Broadcom lancia un nuovo chip per cellulari con connettività  Hsupa. Velocità  fino a 7,2 megabit al secondo in dowload, consumi bassi e massima integrazione. Sarà  questa la componente dell’iPhone di prossima generazione?

Broadcom porta gli ingegneri di Apple ad un passo dalla creazione dell’€™iPhone 3G, anzi Hsupa. La componente denominata BCM21551, è di grande rilevanza anche per Apple perché grazie ad essa sarebbe possibile costruire un telefono cellulare che opera in modalità  3.5 G, moltiplicando per diverse volte le capacità  di trasferimento dati (7,2 megabit al secondo di picco in download e 5,8 megabit al secondo in download) riducendo il consumo in maniera notevole rispetto ai processori attuali.

Il chip, ma sarebbe meglio dire la soluzione, dice ancora Broadcom, avrebbe anche altre specifiche interessanti supportando direttamente, senza l’€™aiuto di altre componenti, radio Fm, Bluetooth EDR, machina fotografica fino a cinque megapixel, uscita video fino ma 30 frames al secondo. Tutto questo significa, oltre che consumi bassi, telefoni di piccole dimensioni.

Il BCM21551 ha una circuiteria da 65 nanometri e due nuclei ARM 11.

La disponibilità  del nuovo processore di Broadcom è immediata. Questo significa che i produttori di cellulari potrebbero farne uso in telefoni in vendita tra inizio dell’€™anno prossimo e la primavera, ammesso di avere avuto accesso in anticipo ai kit di sviluppo e di avere già  testato i prototipi. Apple, che ha più volte lamentato l’€™eccessivo consumo dei chip 3G come causa principale della scelta per la datata tecnologia Edge, potrebbe trovare interessante la componente, anche se non è chiaro come essa si rapporta con quella degli iPhone di oggi dal punto di vista dell’€™assorbimento di energia.