Business Week: iPhone in india è stato un flop prevedibile

di |
logomacitynet696wide

iPhone in India è stato un insuccesso: questo è quello che emerge da indagini e interviste condotte dall’autorevole testata finanziaria. Tra le cause principali il prezzo elevato, abitudini dei consumatori diverse dall’occidente e soprattutto una rete 3G sporadica. Accadrà  lo stesso anche in Cina?

Vodafone e Bharti Airtel offrono iPhone in India fin dall’agosto del 2008 ma secondo gli analisti di mercato si stima che le vendite devono ancora oggi toccare quota 15.000 pezzi al quale potrebber aggiungersi altri 15mila pezzi frutto d’importazione del mercato “grigio”. A dare le cifre è l’attendibile Business Week in un articolo pubblicato nella giornata di oggi.

I numeri di iPhone appaiono ancora più deludenti se si prende in considerazione che da agosto 2008 a oggi il numero dei nuovi clienti per le reti cellulari del paese è aumentato di ben 20milioni. Le ragioni che spiegano l’insuccesso dello smarpthone più alla moda e più chiacchierato degli ultimi anni sono diverse e complesse ma secondo Business Week anche prevedibili.

Innanzitutto il prezzo elevato di iPhone nel paese: 700 dollari sono fuori dalla portata di molte persone della classe media. Nei paesi occidentali iPhone è proposto a prezzi fortemente sovvenzionati dagli operatori dietro la sottoscrizione di un piano di abbonamento biennale. Questa scelta è stata scartata sia da Vodafone India sia dall’operatore Bharti perché estranea alle abitudini degli indiani che, per la stragrande maggioranza, utilizzano abbonamenti a consumo e ricaricabili.

Tra le altre ragioni che hanno contribuito alla scarsa adozione di iPhone viene indicata la scarsa copertura 3G disponibile in India: con rete a macchie di leopardo e collegamenti lenti iPhone perde gran parte del fascino che ha generato altrove. Infine le abitudini degli indiani che utilizzano ampiamente l’invio di messaggi scritti SMS e MMS funzioni in cui iPhone non eccelle: in definitiva iPhone in India è percepito non come un dispositivo connesso alla rete e rivoluzionario ma come un costosto smartphone più indicato per le attività  del tempo libero. In India il 40% del mercato mobile è detenuto da Nokia con tutte le fasce di telefonini, da quelli più economici fino agli smarpthone, mentre professionisti e aziende preferisco i terminali BlackBerry percepiti come dispositivi più indicati per il business.

Infine Business Week nota che i fattori che hanno decretato l’insuccesso di iPhone in India possono ripresentarsi anche per un altro mercato emergente e ad alto potenziale di crescita: la Cina. Anche qui la rete 3G è solo agli inizi, anche se si calcola che nel mercato dell’importazione parallela sono già  passati circa 1 milione di iPhone, lasciando quindi presupporre un maggiore interesse da parte dei cinesi.