CADAVERE UniCredit regala portatili Dell a chi usa Apple?

di |
logomacitynet696wide

Correntisti dell’home banking dell’istituto i Piazza Cordusio, se gestite le vostre finanze con un Mac rischiate di vincere un premio di consolazione, ovvero un computer portatile Dell.

Da qualche tempo la seconda banca italiana (238,2 miliardi di euro di attivo e 10,4 miliardi di euro di ricavi) sta cercando un sistema per ridurre le spese, spostando sull’online molte pratiche e molta burocrazia.

I correntisti dell’UniCredit Banca sono invogliati dalla loro banca a passare alla versione online anche dell’estratto conto mensile grazie ad un sistema di bollatura virtuale legale.

Chi tra loro lo fa entro una certa data può essere estratto vincitore in un concorso con primo premio una vettura MG Rover Spider TF (ultimo marchio dell’automobilismo britannico, un tempo prestigioso, ormai in amministrazione controllata), che ha un listino che varia tra i 21.600 e i 31.000 euro, a seconda dei modelli.

Chi si piazza secondo, a pari-merito tra altri quattro, purtroppo porta a casa solo il premio di consolazione: un computer portatile Dell.

La particolarità  di questa sollecitazione (dove il “solito” grafico, ovviamente utente Mac, ci ha messo lo zampino) è il fatto che l’UniCredit cade nell’infatuazione di un bel design di computer, nella fattispecie un Apple PowerBook da 15 pollici e del relativo Mac OS X utilizzato per visualizzare il loro home banking, ma poi regala un comune laptop Dell (modello sconosciuto), dove il design non è certo un punto di forza del primato di vendite globali dell’azienda texana.

Leggendo l’immagine usata possiamo così, ironicamente, interpretare/tradurre: “tu che usi un PowerBook, elimina gli estratti conto di carta e tutte le altre comunicazioni che ti dobbiamo spedire per posta, fallo cliccando l’opzione che trovi online e vincerai una MG o un computer Dell… contento?”.

La lista dei premi del concorso, completa e corretta, in tutti i sensi, è visibile qui.

La rappresentazione dei prodotti Apple in luogo di quant’altro (a seconda dei casi) non è certo una novità , ma noi che li utilizziamo e li apprezziamo per il loro design, ma non solo ovviamente, amiano sottolinearlo quando casi come questo ci capitano sotto gli occhi.